Imu per immobili fantasma (senza rendita catastale) e sanzioni


« Torna alla pagina delle notizie

Ai fini del calcolo dell'imu, nel caso l'immobile non sia mai stato accatastato (i cosiddetti immobili fantasma) o non siano state registrate al catasto importanti variazioni relative alla rendita catastale, poichè non è possibile consultare la rendita tramite la classica visura catastale, è stato predisposto presso l'albo pretorio dei comuni la rendita catastale presunta per l'unità immobiliare.

Occorre in questi casi procedere al pagamento dell'IMU secondo la rendita presunta, che potra' poi essere contestata entro il 2 luglio al fine di ottenere un ricalcolo o un rimborso.

L’Agenzia del Territorio ha precisato che la rendita presunta è transitoria, e ai sensi della Legge Fiscale 44/2012 e del Decreto Legislativo 23/2011 i proprietari devono effettuare l'aggiornamento catastale entro il 3 settembre 2012, per non incorrere in salatissime sanzioni.