Visure ipotecarie e accertamenti nel preliminare - obblighi del notaio


« Torna alla pagina delle notizie

SENTENZA N. 5232 DEL 21 APRILE 2000

Notariato - notaio - responsabilitÓ professionale - colpa - accertamento ipoteche - vincoli - gravami - visura ipotecaria - necessitÓ - compravandita - preliminare di vendita

Con la sentenza in oggetto la Suprema Corte si pronuncia sulla responsabilita' professionale del notaio nell'ambito del contratto preliminare di compravendita di immobile.

In particolare, nella fattispecie si afferma che nel caso le parti si siano rivolte al notaio per ottenere consulenza sul contratto, egli dovra' non solo assicurare la correttezza formale della scrittura, ma anche consigliare e guidare le parti circa tutti gli adempimenti necessari (visure ipotecarie, catastali..) al raggiungimento dell'obbiettivo della scrittura stessa.

Il notaio dovra' prospettare all'acquirente l'opportunita' di eseguire visure ed ispezioni ipotecarie atte ad accertare l'assenza di gravami e vincoli nell'immobile in oggetto (trascrizioni o iscrizioni di ipoteca).

Altresi' sara' compito del notaio segnalare la necessita' di visure ipotecarie che documentino l'assenza di ulteriori ipoteche oltre a quelle eventualmente dichiarate dal promittente venditore dell'immobile.