Rendita catastale: la stima per gli immobili strumentali va motivata


« Torna alla pagina delle notizie

Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Sentenza (CAS) n. 5717 del 5 maggio 2000

CATASTO: Con la sentenza in oggetto la Corte di Cassazione stabilisce l'obbligo di motivazione anche per l'attribuzione di rendita catastale degli "immobili speciali".

Nel classamento con “stima diretta” degli immobili strumentali(gruppi speciali e particolari D ed E), con il quale l'ufficio tecnico erariale stabilisce la rendita catastale dell'immobile, e' valida la motivazione solo se risultano indicati nell’atto i criteri e le fonti della determinazione della rendita stessa.

In caso di necessita', il contribuente dovra' essere a conoscenza di tutti gli elementi utili ad operare l'impugnazione/ricorso.