Stampa

Danno da “vacanza rovinata” per perdita o ritardata consegna bagagli

Articolo stampato da www.overlex.com - Portale giuridico
Copyright © 2004-2005 www.overlex.com - Tutti i diritti riservati

Pubblicato da : Dott. Andrea Stilo

Data: 18/06/2003

GIUDICE DI PACE DI MASSA

sentenza iscritta il 18.6.2003 al n. 549/03 R.G

Oggetto: la perdita o ritardata consegna dei bagagli costituisce il danno da “vacanza rovinata”.

I danni derivanti dalla " vacanza rovinata " consistono nei disagi sopportati durante il soggiorno previsto, a causa dell'organizzatore del viaggio.
I disagi in questione possono essere costituiti dagli eccessivi ritardi nelle partenze degli aerei, nelle mancate partenze, dalla mancanza dei servizi essenziali negli alloggi ( acqua, corrente elettrica ecc... ) e degli altri servizi previsti in contratto, dalle caratteristiche dei luoghi e degli alberghi diversi rispetto a quelle prospettate al cliente, dai disservizi in generale imputabili a negligenza dell'organizzatore del viaggio e quindi da quest'ultimo evitabili. Le sofferenze subite per i disagi da vacanza rovinata ( "emotional distress" ) sono autonomamente risarcibili in virtu' della l. 27/XII/1977 n. 1084 ( che ha reso esecutiva la Convenzione di Bruxell del 23/04/1970 ) alla quale fa rinvio l'art. 16 del Dlgs n. 111/95.
Si tratta di un danno non patrimoniale che si aggiunge al danno patrimoniale e al danno biologico.

Svolgimento del processo

Il Sig. Sxxxxx cita la compagnia aerea Axx, in persona del suo legale rappresentante pro – tempore, per ottenere il risarcimento di € 1.000,00 per la perdita dei loro bagagli con vittorie di spese, competenze e onorari per la causa. Il giudice accoglie la domanda della difesa dell'attore perché è risultato assolto l'onere probatorio dell'art. 2697 c.c.; infatti dalla documentazione depositata risulta accertato la responsabilità della compagnia aerea che ha cercato di rimediare comunicando all'attore con mezzo fax di chiudere la controversia con un'offerta irrisoria a causa della ritardata consegna dei bagagli. Il giudice condanna la compagnia aerea non solo a risarcire il danno patrimoniali ma anche il danno da “vacanza rovinata”, conformandosi al pensiero di una attenta dottrina e giurisprudenza che hanno stabilito che non è necessario il compimento di un illecito penale a carico del responsabile civile. (Cass. sentenze n. 8827/03 e n. 8828/03)

P.Q.M.

Il Giudice di Pace di Massa, ritenuta la responsabilità civile della società convenuta nel presente giudizio, definitivamente pronunciandosi, secondo equità, sulla domanda in epigrafe, la accoglie e, per l'effetto, condanna la Axx Linee Aeree S.p.A.,in persona del suo legale rappresentante pro-tempore al pagamento della somma di Euro 649,00, oltre alle spese legali che liquida in complessivi Euro 900,00 di cui Euro 20,00 per spese ed Euro 880,00 per funzioni, onorari e spese generali del 10%, c.a.p. ed I.V.A. come per legge.


Articolo stampato da www.overlex.com - Portale giuridico
Copyright © 2004-2005 www.overlex.com - Tutti i diritti riservati

Pubblicato da : Dott. Andrea Stilo