logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading


A cura dell' avv. Luigi Viola

Pignoramento presso terzi

(art. 543 c.p.c.)

 

Al giudice dell'esecuzione ...............

del tribunale ordinario di ...............

 

ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

L'avv. ...................., in proprio e nella qualità di procuratore e difensore di ...................., residente in ................. cod. fisc. ............... giusta mandato a margine dell'atto di precetto notificato il ...................., domiciliato nel suo studio in .................... alla via ....................

 

PREMESSO

a ) che con sentenza n. .................... del tribunale di .................... del ...................., passata in giudicato e notificata in forma esecutiva in data ...................., il Comune di .................... veniva condannato al pagamento in favore di .................... della somma di e .................... oltre gli interessi legali dal .................... al giorno del soddisfo; b ) che lo stesso Comune, in virtù della medesima sentenza, veniva condannato nei confronti dell'avv. ...................., attributario delle spese e competenze del giudizio per l'ammontare di e .................... oltre IVA e CNAP come per legge; c ) che al Comune di .................... veniva notificato atto di precetto in data .................... e .................... per il pagamento della somma complessiva di e .................... (di cui e .................... per .................... e e .................... per l'avv. ....................) oltre che gli interessi a maturare dal .................... al soddisfo per ...................., gli interessi maturati e maturandi dal dovuto al soddisfo per l'avv. ...................., IVA e CNAP come per legge sui diritti del precetto ( e ....................) nonché le spese di notifica segnalate a margine dall'Ufficiale Giudiziario e quelle successive occorrenti; d ) che non seguiva il pagamento da parte del debitore nel termine di giorni dieci dalla notifica; e ) che il Comune di .................... ha in deposito e possiede somme presso la Banca .................... di .................... filiale di ....................; f ) che l'istante, in proprio e nella qualità intende procedere a pignoramento delle suddette somme fino alla concorrenza della somma di e .................... comprensiva di spese, diritti ed onorari di esecuzione e registrazione; tanto premesso il sottoscritto in proprio e nella qualità

 

CITA

1) Il Direttore della Banca .................... di ...................., filiale di....................; 2) Il Comune di ............... in persona del Sindaco p.t., a comparire dinanzi al tribunale di.................... sez. distaccata di.................... per l'udienza del.................... ora di rito perché il primo renda la dichiarazione prevista dall'art. 547 c.p.c. e perché il secondo sia presente alla dichiarazione ed agli atti successivi.

 

Luogo e data......... Avv. ....................

 

A richiesta dell'avv..................... in proprio e nella qualità di pro-curatore e difensore di...................., io sottoscritto collaboratore U.N.E.P. del tribunale di..................; vista la sentenza n. ..................... del tribunale di.................... munita di formula esecutiva e notificata il....................; visto l'atto di precetto notificato in data.................... e l'atto di precetto notificato il.................... al Comune di.................... in persona del Sindaco p.t. ed a richiesta dell'avv. ....................

 

HO PIGNORATO

in virtù del suddetto titolo esecutivo le somme depositate e possedute dal Comune di .................... presso la Banca .................... di .................... ­– filiale di ................................. fino alla concorrenza della somma di e ...................... comprensiva di spese, diritti ed onorari di esecuzione e registrazione. A tal fine ho fatto ingiunzione al Direttore della Banca Sig. .................... di astenersi da qualunque atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito la somma assoggettata ad espropriazione ed ho intimato al Comune di.................... in persona del Sindaco p.t. di non disporre della somma pignorata senza ordine del giudice. In pari tempo ho notificato al terzo, Banca.................... di.................... – filiale di .................... e al debitore, Comune di...................., il presente atto.

 

Il collab. U.N.E.P. .....................