Discussione: causa e trattative immobili:il legale divaga

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

bluesome
Utente registrato
12/09/2008
01:11:10
Da qualche mese ho incaricato un legale del posto di fare una perizia sulla situazione di costruzioni abusive dei miei vicini, che hanno commesso vari reati nei confronti della mia casa e terreni, approfittandosi che vivo lontano.
Purtoppo mi sono accorta subito che nel posto, piccolo, sono tutti un po' "collegati" e si salvano le spalle gli uni con gli altri, e insomma ci sono voluti mesi per far partorire questa benedetta perizia con cui andare in giudizio, dopo candida ammissione del geometra incaricato che "voleva essere sicuro che la usassi in tribunale sennò non aveva senso inguaiare una persona" che tra l'altro si vanta delle sue illegalità pubblicamente.
L'avvocato sembrava cmq serio anche se su quest'aspetto ha glissato, ma anche lui, parallelamente alla causa, avrebbe dovuto portare avanti un processo di "riappacificazione" bonaria col vicino, con risarcimento e tribunale evitato.
Ero anche disposta a venire incontro vendendo una porzione del terreno al vicino per riappianare la faccenda senza giudici.
L'avv. in questione ha spesso cambiato versione per rabbonirmi durante le varie fasi che la cosa (lui diceva)stava avendo. Secondo lui lì si usa così e sono cose lunghe, ma io ho l'impressione che non ci sia stato nessun contatto tra le parti e che anzi stiano cercando di farmi fessa insieme vedendomi spaesata dalla mentalità locale.
Ora, tutta la buona volontà per aver fiducia nel mio legale, ma tutto ha un limite, visti i precedenti: come mi posso comportare per accertarmi della cosa senza commettere gaffe personali o professionali?
Sono molto scoraggiata perché pare che lì siano tutti simili come comportamento su questi abusi contro la proprietà, e sia prassi scoraggiare indirettamente chi vuole far valere i propri diritti, anche per mettere un freno agli abusi.
Non ho la più pallida idea di come agire, a chi e come rivolgermi, senza cadere di nuovo nel tam-tam senza fili tra le varie persone coinvolte, tutte tranne io, che sono quella "non del posto".
Inoltre poi ad aggravare la mia impressione c'è stato il tentativo con con seguente delusione del detto avv. di farmi permutare la proprietà con altra di valore molto inferiore: della serie se può guadagnarci anche lui vista la mia ignoranza (loro pensano) delle regole di mercato locali.
Un grazie a chi saprà consigliarmi professionalmente.



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
separazione coniugale - comunicare col legale tramite pec?
prevenzione causa della badante convivnte
negazione della delega. è illegale?
avvocato che rifiuta di liquidare la somma vinta da una causa
deontologico,legale??
buona fede - trattative - dovere di informare il terzo
pagamento contributo unificato causa di lavoro per più ricorrenti
fare causa a campo di calcetto
incarico ad un legale per validità transazione stragiudiziale
voglio tentare una causa con la 3.. è possibile?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading