Discussione: messa in mora per ritardato pagamento oneri condominiali.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
18/03/2008
14:39:45
Ho messo in mora (per il tramite dell'avvocato) una condomina per il mancato pagamento del consuntivo (approvato) e delle quote condominiali. Sinora la stessa ha recapitato solo una parte dei soldi. Da una visura catastale è emerso che a Dicembre 2007 la stessa ha "donato" la proprietà alla nipote. In caso si dovesse arrivare al decreto ingiuntivo (non è necessaria l'approvazione dell'assemblea, vero?), l'atto a chi va fatto? alla precedente proprietaria che ha maturato gran parte del debito e/o alla attuale titolare? grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10144 interventi
18/03/2008 20:28:51
Il consumo dell'acqua non è "condominiale", bensì privato.
Premesso questo il decreto ingiuntivo dovrebbe essere inviato direttamente al debitore in quanto non applicabile l'art. 63 Attuazione del Codice Civile per la regola della non ambulatorietà delle obbligazioni.

Se però nel condominio vi fosse un uso anche "comune" dell'acqua, allora detta spesa competerebbe in quanto condòmino e potrebbe seguire l'art. sopra citato.

In linea di massima se l'indirizzo attuale del vecchio proprietario è conosciuto conviene inviare decreto ingiuntico allo stesso.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
19/03/2008 11:56:45
scusami Claistron; ma l'acqua che c'entra? premesso che il condominio non ha una fontanella condominiale (hanno il pozzo), non capisco il nesso tra il debito maturato dalla condomina e l'acqua. Ho capito invece che il debito va chiesto alla vecchia proprietaria. Per l'eventuale decreto ingiuntivo NON SERVE? la delibera dell'assemblea perchè rientra nei compiti dell'Amministratore - VERO?? -

Rispondi


claistron

Staff
10144 interventi
19/03/2008 19:46:32
Scusa l'accenno all'acqua.

In realtà non serve la delibera dell'assemblea per procedere con il decreto ingiuntivo nei confronti del moroso, rientra nei compiti dell'amministratore.
Vi sono precise sentenze di cassazione.

Il decreto dovrà essere inviato al vecchio proprietario se conosciuto, in caso contrario, in base all'art. 63, potrà essere inviato anche al nuovo proprietario.

Sono disponibili i riferimenti:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
pagamento diretto ad impresa appaltrtice
quorum deliberativo per uso esclusivo della canna fumaria condominiale dismessa
sollecito pagamento inquilini
uso esclusivo della canna fumaria comune dismessa
pagamento prima rata 2018 senza approvazione preventivo
vendita autorimessa, garage. diritto di prelazione in condominio
pagamento corso di aggiornamento non ancora registrato
passo carrabile a chi compete il pagamento
autolavaggio in autorimessa privata sotto il condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading