Discussione: Vendita o affito beni comuni

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
24/10/2005
18:21:35
Avrei due domande:

1)Un mio condomino ha fatto richiesta di comprare le "fontane" (bene comune), servendo l'unanimità non è passata...rifarà la proposta alla prossima assemblea e se non verrà di nuovo accolta farà richiesta di affitto trentennale (con pagamento in contante immediato per tutti i 30 anni)... per una cosa del genere che tipo di maggioranza gli serve? e soprattutto lo può fare?!?!

2) se due condomini fanno richiesta di affitto o acquisto per la stessa zona comune, l'assemblea deve attenersi a qualche "regola" per scegliere a chi andrà la stanza (ad es. chi offre di più, ecc.) o può andare semplicemente per "simpatia"?

Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10144 interventi
24/10/2005 18:46:28
Buongiorno Valeria

1) Come da te specificato, per alienare un bene comune è necessaria l'unanimità.
Non è possibile concedere in affitto un bene comune per 30 anni a meno che non vi sia il consenso unanime di tutti i condómini.
Codice civile art. 1108 comma III:
È necessario il consenso di tutti i partecipanti per gli atti di alienazione o di costituzione di diritti reali sul fondo comune e per le locazioni di durata superiore a nove anni.


2) L'assemblea può concedere (vedi sopra per le maggioranze) l'uso, l'affitto o la vendita. Naturalmente il bene sarà assegnato al miglior offerente, in caso contrario la delibera potrebbe essere impugnata da ciascuno dei proprietari richiedendone la nullità con buone possibilità di successo.

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
24/10/2005 19:01:18
Intanto grazie per la velocità e la precisione della risposta.

Riferirò questa cosa a mio padre... la cosa che mi lascia perplessa è che questa persona ha fatto questa proposta come per dire:"non me la volete vendere? i miei avvocati mi hanno consigliato questa cosa (affitto trentennale) dato che i 2/3 li raggiunge..." quindi se serve cmq l'unanimità allora perchè la propone? perchè è così sicuro di ottenere questo contratto?
Senza contare che già ce l'ha di 6 anni rinnovabile per altri sei...

Intanto grazie ancora


Rispondi


claistron

Staff
10144 interventi
24/10/2005 19:07:31
E se ci stesse "provando"!

Le norme e le leggi sono precise, non ammettono deroghe su questo argomento, le Sentenze che entrano nel merito confermano quanto sopra.
Ora hai i mezzi per contestare qualsiasi iniziativa contraria al Codice.
Saluti

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
alienazione beni comuni, quale maggioranza
vendita 50% proprietà indivisa
lavori condominiali parti comuni e non
gestione aree comuni in assenza del supercondominio.
vendita autorimessa, garage. diritto di prelazione in condominio
vendita appartamento con spazio condominiale annesso recintato da diversi anni
maggioranze per modifica aree comuni
manutenzione aree comuni da parte di condomini residenti
grado di incidenza dei propri millesimi sulle parti comuni
tipo di maggioranza per riscrittura atto notarile su parti comuni
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading