Discussione: spazio comune e posti auto

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
28/01/2008
19:10:08
buonasera a tutti.
volevo esporre un caso che si verifica nel mio condominio.
abito in un palazzo in cui ci sono 9 appartamenti accatastatti a3, 6 stanze accatastati A5(di circa 26 mq ognuno) e 4 accatastati c2 (30 mq. ognuno.
Premetti che nel nostro stabile stiamo per formare un condominio, ma a oggi non esistono ne tabelle millesimali e ne regolamento. Queste 10 stanze attualmente a5 e i c2, se messe insieme per due stanze alla volta, formano cinque appartamenti, come sono tutt'ora fittati. Nel suddividere i posti auto, i proprietari rivendicano 10 posti auto, perchè dicono che sono 10 appartamenti, ma presi uno per volta secondo me no. vorrei sapere se giuridicamente un monolocale deve avere dei requisiti minimi per essere definito tale. E se possiamo ricorrere in giudizio contro queste persone perchè questi locali avevano l'abitabilità forse quanto sono stati fatti i rogiti (nel 1975) ma non ora.
grazie.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
28/01/2008 20:17:24
Basta recarsi presso l'ufficio edilizia del proprio comune ed avvisare la polizia locale della situazione di irregolarità manifesta (concessioni, permessi, abitabilità, ecc.).

Il condominio è composto da "unità immobiliari" di solito definite abitative, se una unità (stanza, garage) non è definita abitativa, non può rivendicare assegnazioni di posti auto che invece spettano in "testa" ad ogni proprietario di unità immobiliare.

Se vuoi precisi riferimenti collegati qui:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
29/01/2008 09:21:39
forse non mi sono espresso bene.
volevo sapere se ci sono giuridicamente delle condizioni minime affinchè il proprietario di una singola stanza di 30mq, possa ottenere l'abitabilità della stessa facendola diventare un appartamento.

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
29/01/2008 23:11:37
Ti ho gia risposto sopra.

Solo le norme comunali e regionali possono definire se una superficie di soli 30mt può ottenere l'agibilità.

Sono da considerare tutti gli altri adempimenti: scarichi, tubazioni, impianti, superfici minime finestrate e tante altre ancora per poter ottenere l'agibilità.

Solo un professionista della tua città può aiutarti a risolvere tutte le problematiche connesse.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
documentazione tecnica copertura posto auto
autogestione fabbricato a.t.e.r.
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
innovazione su una parte comune
cambio di destinazione o milgioramento della cosa comune
copertura posti auto in assenza autorizzazione assemblra
garage: muso dell'auto sbuca fuori
costruzione di un fabbricato su suolo comune
valvole termostatiche e riscaldamento autonimo
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading