Discussione: Quesito x sentenza in Appello x nomina amministratore

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
09/11/2007
12:30:38
Buon giorno a tutti,
vorrei sottoporvi questo quesito.
Siamo ricorsi in appello contro la sentenza che ci vedeva soccombere riguardante la nomina dell'amministratore. L'amministratore del tempo NON aveva raggiunto il quorum dei 501/1000. La nomina con la vecchia giurisprudenza era nulla, purtroppo nel frattempo la giurisprudenza è cambiata e da nulla se non impugnata nei 30 giorni è diventata annullabile.
Ora siamo alla fine dell'appello, ed in pratica l'unico punto a nostro favore per non perdere di nuovo è che il NUOVO amministratore si è costituito senza delibera condominiale di mandato.
La semplice domanda è: Il nuovo amministratore ha potere di resistere in appello senza la specifica delibera condominiale?
La difesa della nomina del vecchio amministratore esula o no dalle attribuzioni dell'articolo 1130 del c.c.?
Ringraziando anticipatamente, vi saluto.
Paolo



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
09/11/2007 15:46:59
Esula.

Infatti l'amministratore sta agendo come "persona" o come professionista e non come mandatario del condominio, non ha quindi necessità del consenso dell'assemblea per far valere i propri "peronali" diritti.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
09/11/2007 16:46:42
Salve, e grazie della risposta, però vorrei farle notare che non è lo stesso amministratore, ma il successivo.
Secondo noi l'amministratore odierno non ha potere di rappresentanza senza il mandato specifico dei condomini, infatti la nomina dell'amministratore esula dalle sue competenze dirette (art. del C.C. citato).
Cosa ne pensate?
Saluti.


Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
09/11/2007 17:37:44
Il nuovo amministratore ha titolo per "difendere" gli interessi del condominio, anche senza il mandato dell'assemblea.

Non ha titolo per "promuovere" invece ricorso senza autorizzazione.

Ci sono precisi riferimenti anche giurisprudenziali:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
compiti e responsabilità amministratore d.l.124/2019
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
amministratore che non vuole allegare al verbale gli allegati
bilanci non presentati per 7 anni dal precedente amministratore
amministratore con bancoposta
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
tredicesima all'amministratore di condominio
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
amministratore dimissionario in attesa decisione del giudice
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading