Discussione: consistenza catastale e millesimale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
29/08/2007
17:17:58
Nel mio condominio la situazione reale interna delle unità differisce da quanto dichiarato in catasto e in comune, generando tabelle millesimali errate.
L'assemblea condominiale e l'amministratore, tutelando i loro interessi, ignorano la situazione e non ne vogliono discutere, ma le tabelle millesimali non sono state approvate.
Vorrei porre fine a questa omertà che danneggia la minoranza che non prevarica e osserva le leggi.
Vorrei comunque evitare di perdermi in azioni legali.
Basterà una semplice segnalazione all'autorità comunale o catastale?
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
29/08/2007 21:17:55
In assenza delle tabelle millesimali si possono usare i valori catastali (cassazione), fino all'approvazione delle tabelle corrette.

Se ritieni che le variazioni siano consistenti, puoi pretendere che vengano fatte le modifiche.

Qui trovi i riferimenti normativi, tabellari e giurisprudenziali:

http://www.condomini.altervista.org/CoefficientiMilesim.htm

Se leggi attentamente l'art. 69 Attuazione del codice civile, noterai che per chiedere la variazione delle tabelle, i valori espressi devono essere "notevolmente alterati".

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
30/08/2007 16:53:05
Ho preso visione dei riferimenti normativi, tabellari e giurisprudenziali da voi consigliati e tanti altri che mi sono capitati. Nessuno ha potuto risolvere un quesito per me determinante, semplicissimo e che necessita di una sola risposta chiara ed inequivocabile (sì o no) e che ora pongo a voi.
Il condominio dei locali di servizio (macchine ascensore, bottola ispezione antenne e tetto) siti e che hanno accesso dall'ultimo piano in cui ci sono solo due proprietà:
la divisione delle spese dell'ultimo piano deve essere fatta per 2 o 3?

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
30/08/2007 18:44:44
Ne abbiamo gia parlato sul Forum inserendo precisi riferimenti giurisprudenziali (come sempre!).

Nel tuo caso si divide per 2 in quanto tutti i condómini pagano gia la quota relativa all'accesso ai "servizi" con il 50% delle spese scale o ascensore ripartiti per millesimi di proprietà.

La norma non è suscettibile di "altre interpretazioni" essendo ormai acquisita da vari riferimenti di Cassazione.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spostamento porta - variazione catastale?
riscaldamento millesimale
deliberazioni in caso di maggioranza millesimale ma non fisica
tabella millesimale per la costituzione dell'assemblea
valore millesimale giardino
visura catastale per registro anagrafe condominiale
suddivisione millesimale mancante
relazione tabella millesimale e volumi non accatastati
rifacimento tabella millesimale e ripartizione spese.
rifacimento tabella millesimale.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading