Discussione: crediti e prescrizione

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
14/06/2007
11:26:45
salve
Chissà se qualcuno mi aiuta...
Tizio stipula contratto con VIASAT nel 2003
nel 2005 vende l'auto e non comunica nulla alla VIASAT!!!!
non paga più i premi assicurativi.....
Viasat richiede negli anni successivi, con semplici lettere (NON RACCOMANDATE),il pagamento mediante bollettino postale, siccome la banca presso cui prima venivano regolati i pagamenti non li effettua più.....
...........................
ora corregetemi se sbalgio....
l'art. 1901 c.c. prevede la risoluzione di fatto nel caso di mancato pagamento dei premi, qualora l'assicuratore nn ne faccia richiesta nei sei mesi successivi....e nel mio caso si può presumere la mancata richiesta dal momento che nn vi è prova delle lettere inviate....
.......
l'art. 2952 c.c. prevede la prescrizione dei relativi premi....
SONO NEL GIUSTO SE AFFERMO CHE NULLA è DOVUTO?


Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10130 interventi
16/06/2007 17:56:49
Si determina la perdita del diritto alla riscossione del credito qualora il proprio diritto non venga esercitato per un determinato periodo.

I tempi di prescrizione vengono determinati a seconda della tipologia del credito ed n generale salvi i casi in cui la legge dispone diversamente, il credito si prescrive in 10 anni ( art. 2946 c.c )

La tempistica di prescrizione viene abbreviata a:

cinque anni per il diritto al risarcimento degli interessi, i crediti per canoni di locazione, per retribuzioni e trattamento di fine rapporto e i ratei di pensione

tre anni per i crediti per prestazioni professionali

due anni per i crediti derivanti dalla circolazione dei veicoli

un anno per i crediti per il pagamento dei premi di polizza assicurativa

sei mesi per i crediti degli albergatori e coloro che danno alloggio con o senza pensione

(quindi un anno.... non sei mesi come da te citato)

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
16/06/2007 20:14:28
hai ragione sul termine di un anno.
ma se il contratto deve essere cosiderato risoluto ex art. 1901 comma 3°, non matura alcun diritto ai relativi premi, quindi non ci sarebbe nemmeno bisogno di eccepire la prescrizione....CHE MI DICI?

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
procedure esecutive per recupero crediti nei confronti degli eredi. denuncia di successione.
recupero crediti richiede bolletta vecchia 9 anni e 6 mesi
domiciliazioni per recupero crediti
determinazione oneri concessori - prescrizione
prescrizione del diritto al risarcimento del danno da responsabilità medica.
prescrizione del diritto al risarcimento del danno da responsabilità medica.
prescrizione decennale post fallimento
periodo di prescrizione credito vs ditta individuale
recupero crediti all´estero
prescrizione di un'azione di riduzione di quota legittima testamentaria
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading