Discussione: Annullamento di una precedente delibera assembleare.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
11/04/2007
14:31:44
Salve a tutti,
ancora una volta vorrei approfittare della Vs disponibilta'. Spiego il problema (e' mi auguro di essere chiaro): io vivo in un condominio denominato fabbricato C; molti mesi fa' l'assemblea ha approvato dei lavori di rifacimento delle facciate e, contestualmente, ha deciso di unirsi ad un condominio vicino, denominato fabbricato D, che aveva gia’ appaltato, per il proprio fabbricato, la stessa tipologia di lavori alla ditta X vincitrice di una regolare gara di appalto.
Premesso che, l’amministratore del condominio C non ha ancora comunicato alla ditta X tale decisione, e che non essendoci nuovi eventi in corso, e visto che e’ passato quasi un anno dall’assemblea, la maggioranza dei condomini, tra cui io stesso, vorremmo annullare l’assemblea precedente e chiedere ad una nuova ditta una proposta e/o una diversa descrizione dei lavori da eseguirsi.
Quale e’ la procedura giusta per poter annullare la precedente decisione assembleare senza eventualmente incorrere in problemi con la ditta X o con qualche condomino non d’accordo con la maggioranza?
Grazie.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10144 interventi
11/04/2007 16:03:43
Una nuova deliberazione dell'assemblea condominiale presa con le maggioranze previste dall'art. 1136 del c.c. contraria ad una deliberazione precedente, annulla in toto la decisione presa.
Qui trovi le maggioranze necessarie per deliberare:

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Non hai specificato se sia stato sottoscritto un contratto con la ditta in questione per cui non posso rispondere al tuo secondo quesito.



Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
12/04/2007 08:47:46
Non e' stato sottoscritto nessun contratto con la ditta, come unico ed eventuale "vincolo" resta solo la delibera dell'assemblea.
In riferimento invece alla tabella delle maggioranze condominiali, che gentilmante mi hai allegato, non avendo trovato niente di specifico per la questione in oggetto, possiamo fare riferimento alla voce: "Tutte le altre delibere che non richiedono maggioranze........". oppure c'e' un riferimento diverso?
Grazie ancora per le preziose delucidazioni.

Rispondi


claistron

Staff
10144 interventi
12/04/2007 13:07:28
In questo caso la nuova deliberazione annulla la precedente.

La maggioranza per deliberare è quella prevista dal 3° comma dell'art. 1136 del c.c.: la maggioranza degli intervenuti e almeno 1/3 del valore dell'edificio.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
13/04/2007 11:27:22
Ancora tante grazie per la precisazione.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
09/05/2007 15:03:12
Salve,
anche noi ci troviamo quasi nella stessa situazione, e cioe' di annullare una precedente delibera presa durante un'assemblea precedente.
Il ns amministratore ci ha detto piu' o meno le stesse cose, ma ci ha quasi scoraggiato di fare tale richiesta perche' ha riferito che la delibera si potrà annullare soltanto con le stesse maggioranze numeriche e le stesse maggioranze millesimali o con maggioranze superiori a quella precedente. E cioe' visto che all'assemblea precedente erano presenti piu' di 700 millesimi (presenza cosi' alta capitata solo quella volta) per poter procedere all'annullamento bisogna essere lo stesso numero o superiore.
Ma allora mi chiedo se e' proprio vera questa "cosa" dei millesimi o se e' l'amministratore che vuole fare in modo che non si annulli la delibera, visto che tale delibera riguarda anche un suo eventuale compenso straordinario?

Vi prego fatemi capire qualcosa. Grazie

Rispondi


claistron

Staff
10144 interventi
09/05/2007 15:09:39
L'amministratore ci sta "provando".

Il Codice non si è inventato delle maggioranze particolari per simili casi......

Il riferimento è sempre l'art. 1136 e una deliberazione successiva presa con le maggioranze regolari annulla la precedente, sempre che non provochi danni materiali o finanziari quando la precedente deliberazione sia diventata operativa (es. lavori gia iniziati).

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
09/05/2007 15:39:03
Grazie,
inviero' subito richiesta all'amministratore facendo riferimento al 3 comma dall'art. 1136 del c.c.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
delibera per lavori su area verde extracondominiale
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
delibera ripartizione calore
quorum deliberativo per uso esclusivo della canna fumaria condominiale dismessa
richiesta di rispetto di delibera di due anni fa
deliberano in 2 per sostituzione colonna a 4 appartamenti e pagano in 9
assicurazione condominio deliberata e mai stipulata dall'amministratore
revoca o annullamento delibera precedentemente approvata
delibera regionale modificata da delibera comunale
quorum deliberativo lavori copertura tetto
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading