Discussione: Problema di parenti e sfratti

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
01/03/2007
08:59:46
Buongiorno, avrei bisogno di un consiglio su come comportarmi.
Vi illustro la mia situazione.
Mia zia, sorella di mio padre, di anni 73, abita in una casa a Milano dal 1969, nel 1982 mio padre e mia madre hanno acquistato quella casa, visto l'impossibilita' di mia zia a pagarsi un affitto, e hanno indicato e firmato su un foglio di carta di quaderno ,non registrato, un foglio identico del quale e' stato consegnato anche a mia zia, che avrebbe potuto abitarci per tutta la vita gratuitamente.
Nel frattempo mia zia a fatto prendere la residenza ad un nipote ed un cugino di secondo grado, il quale a anche creato la sede legale di una srl.
Nel 1991 mio padre ha potuto prendere la residenza da Catanzaro a Milano nella casa in argomento, dove l'ha mantenuta per circa un anno e mezzo.
Premetto che l'ICI e' stata pagata sempre da mio padre.
Nel 2005 mi sono trasferito da Catanzaro nell'appartamento in questione.
Nel 2006 la casa mi e' stata donata con atto notarile da mio padre e da mia madre.
Ho anche preso la residenza in questa casa visto che avendo trovato un lavoro(750 euro al mese) avrei il desiderio di rimanere a Milano.
Il problema e che l'amore riposto dai miei genitori verso mia zia,ci e' stato restituito da Lei in odio,facendo di tutto che io andassi via da casa e facendomi ogni tipo di cattiveria e dicendo che la casa e' sua, minacciandomi anche che i suoi fratelli, quindi i fratelli di mio padre che nel frattempo hanno preso le sue difese, mi avrebbero fatto del male.
A questo punto, mi sono venuti molti dubbi, e vorrei sapere se e' possibile prendere possesso della mia casa e soprattutto a questo punto se e' possibile sfrattarla, e anche su come poter tutelare la mia persona visto le minacce subite e considerato che io vivo in quella casa.
SALUTI E GRAZIE.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
01/03/2007 13:29:06
Il foglio di casa che hai citato potrebbe essere visto come un diritto di usufrutto del bene immobile finche la zia è in vita.

L'usufrutto non si trasmette agli eredi per cui al momento della morte del beneficiario, il bene ritorna al proprietario in modo completo.

La questione potrebbe essere solo "tecnica", può un foglio di carta non registrato presso la conservatoria, rappresentare un vincolo così importante come il diritto di usufrutto?

Ti consiglio di sottoporre la questione ad un avvocato specializzato nel ramo immobiliare che ti darà le informazioni circa le procedure per non sbagliare.

È solo il caso di accennare che l'ICI e l'Irpef sul bene immobile devono essere pagati da colui che gode dell'usufrutto o un diritto reale sul bene stesso (Agenzia delle Entrate)

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
03/03/2007 08:07:20
Buongiorno, innanzitutto grazie per la risposta.
Le vorrei ancora chiedere se, ipotizzando che un domani il giudice stabilisca che si tratta di usufrutto, una possibile soluzione possa consistere nella coabitazione di entrambi cioe' di me e di mia zia, e in questo caso nella ripartizione fisica degli unici due locali cioe' una stanza ciascuno.
Saluti e grazie.

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
03/03/2007 15:13:57
Se la coabitazione fosse possibile, potrebbe realizzarsi allorquando l'usufruttuaria lo permettesse.

Se l'usufrutto è valido, solo l'usufruttuaria possiede il bene fino alla sua morte.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
problema perdita d'acqua
problema con agenzia immobiliare [restituzione provvigione]
problematiche locazione appartamento
problema con maggioranza necessaria per lavori straordinari
in merito all’art. 1126 c.c., ho un problema di interpretazione.
problema con giardino sottostante.
problema grosso con la casa
problema subentro appartamento in affitto
problema spedizione dispersa a causa del custode
problema per servitù di passaggio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading