Discussione: Regime fiscale per liberi professionisti

Torna al forum: "fisco" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
19/10/2006
12:58:15
Salve. Caso: Un professionista fattura un compenso nel 2005 ma lo incassa nel 2006.
Il compenso sarà inserito nella dichiarazione dei redditi relativa all'anno 2005 o 2006?


Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )
Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
19/10/2006 18:22:42
Nel 2006.
L'art. 54 del TUIR prevede che <> (principio di cassa).

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
19/10/2006 18:28:04
vabbè, ribadisco il tra virgolette visto l'esito:
"Il reddito derivante dall'esercizio di arti e professioni e' costituito
dalla differenza tra l'ammontare dei compensi in denaro o in natura
percepiti nel periodo di imposta (...) e quello delle spese sostenute nel periodo stesso nell'esercizio".

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
20/10/2006 18:57:31
Scusa utente semplice soltanto ora ho visto la tua.
Conosco l'art 54 del TUIR. Ma il mio è un dubbio di carattere generale ingenerato da diverse posizioni assunte da amici professionisti e anche commercialisti.
In più eseste il prtoblema dell'IVA. Quindi ritieni che stando al TUIR l'IVA dovrebbe essere versata nell'anno di fatturazione (2005) e il compenso nell'anno in cui la fattura viene materialmente incassata (2006)? Pertanto se il cliente decide di non pagare il relativo compenso nan sarà mai dichiarato?
Stesso discorso varrebbe per le spese fatturate ma non sostenute. Quindi una fattura inviatami da un fornitore nel (2005) ma da me pagata nel (2006) sarà detratta ai fini dell'iva nel 2005 e come costo nel 2006? Convieni? Ciao

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
21/10/2006 14:35:36
Si, confermo.
La fattura ingenera un credito nei confronti di chi la riceve ed un debito vs. l'Erario per chi la emette.
Ai fini reddituali invece, come detto, fino a che non si perviene all'incasso non vi sono compensi da dichiarare.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
codice fiscale e rinuncia alla eredità
lavoro all'estero e amministrazione fiscale
sgravio fiscale pompe di calore
info sul nuovo regime dei minimi
dichiarazioni testimoniali in verifica fiscale, o reato tributario?
assistenza fiscale, legale, contabilità, elaborazione buste paga anche on line.
legge evasione fiscale
delaware offshore convenzione fiscale italia usa
ammortamenti e professionisti
regime fiscale dei contribuenti minimi
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading