Discussione: AUTODIFESA, memorie e dichiarazioni spontanee nei processi.

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
15/08/2006
19:28:55
ciao,
si sa che, nel nostro ordinamento,è regola generale l'obbligo per le parti di stare in giudizio con il ministero di un professionista, che eserciti legalmente la professione di avvocato o procuratore.
Stante siffatto obbligo, è però permessa alle parti l'autodifesa attraverso memorie o dichiarazioni spontanee nel processo penale, ma non sembra essere ammessa nel processo civile. Tale situazione, priva di ogni fondamento etico- giuridico, rappresenta una palese disparità di trattamento. Sarei curioso di conoscere il parere di un esperto in materia.
undefined



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
memorie 183 non firmate dal legale
abuso edilizio dichiarazioni mendaci
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading