Discussione: Lavori ordinari e straordinari

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
21/07/2006
18:30:27
Mi trovo di nuovo a chiedervi cortesemente una consulenza...Da poco presso il mio condominio c'è stata una assemblea straordinaria condominiale per discutere della sostituzione della caldaia condominiale. in questa occasione l'amministratore ha presentato 2 preventivi praticamente sovrapponibili di 2 ditte distinte che si diferenziavano di circa 200 euro (dal totale circa 15.000 euro + iva). Qualche giorno prima avevo chiesto all'Amm. di poter far visionare il locale caldaia da 3 ditte per poter procurare, a mia volta, dei preventivi a confronto. Bene, le chiavi della caldaia sono sparite fino al giorno dell'assemblea dove poi si è votato logicamente per uno dei 2 preventivi sul tavolo. Nella stessa sede un condomino lamentava un problema al suo campanello che aveva fatto controllare ad un elettricista il quale prevedeva, per la riparazione, di dover sostituire l'intero impianto citofonico del condominio e la spesa doveva aggirarsi sui 300 euro circa. E' stato dato mandato all'amministratore di procurarsi un preventivo per la riparazione. Oggi mi è pervenuta lettera dall'Amm. con preventivo di 2.950 euro per la sostituzione dell'impianto citofonico e con già la ripartizione delle spese per ogni condomino. Ora mi domando ma è possible che ciò avvenga? In entrambi i casi ho riscontrato una mancanza di professionalità da parte dell'Amministratore e non riesco a trovare il modo giusto perchè questi episodi non si verifichino! Confrontare diversi preventivi mi sembra logico per valutare spese di queste dimensioni! Cosa mi suggerite di fare ??? Il mio condominio è composto da 12 appartamenti e alcuni di questi sono affittati. Grazie e scusate se mi sono dilungato...



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

paolospyder

Utente avanzato
8 interventi
21/07/2006 21:17:21
2.950 euro per riparare il citofono sono troppi, non esiste una cosa del genere. Forse un videocitofono, ma con 300 € appunto si riparano tranquillamente i citofoni.
Per i preventivi, l'amministratore doveva agevolarti nel raccoglierne degli altri, qualsiasi amministratore che non ha nulla da nascondere, è contento che un condomino si da da fare. L'unica cosa che puoi fare è votare contro quando si dovrà scegliere la ditta e cercare di convincere gli altri condomini a seguirti, magari raccontando il tutto, e cerca di raccogliere deleghe andando magari dai proprietari che affittano, spiegando che la caldaia devono pagarla loro. Se rimani solo, non puoi fare nulla.

Rispondi


claistron

Staff
9180 interventi
21/07/2006 21:21:02
Buongiorno Fabio

Ottimi i consigli di Paolo.

Devi assolutamente cercare alleati per revocare il mandato all'amministratore e nominarne un altro.
Dovevi comunque fare richiesta scritta all'amministratore per ottenere l'accesso alla caldaia per la stesura di altri preventivi, non avrebbe potuto efficacemente ostacolarti.
Ora la tua parola contro la sua.
Fai opera di persuasione con gli amici proprietari nel condominio per non far approvare la spesa così esosa per i citofoni e fai circolare e inviare all'amministratore un tuo preventivo.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
25/07/2006 18:57:20
Grazie a tutti per i consigli, purtroppo è un pò difficile trovare l'appoggio dei condomini a cui non interessa di spendere 100 o 1000 euro...per quanto riguarda la risposta di claistron a proposito della richiesta scritta, hai ragione mi stò abituando a scrivere ogni qualvolta devo interloquire con l'amministratore, solo che in quell'occasione è stato molto furbo mi ha lasciato solo qualche giorno di tempo prima della convocazione dell'assemblea... Vi pongo un'altro quesito visto che siete disponibili: da febbraio ad oggi un condomino al quale hanno rubato un auto e danneggiato l'altra parcheggiata in strada di fornte al condominio ha deciso di parcheggiarla all'interno del cortile condominiale, ove è vietato dal regolamento di condominio (area comune non utilizzabile per il parcheggio). Premetto che anche la mia auto è stata danneggiata e ora ne o acquistata una nuova (che ho dovuto assicurare per il furto visto gli accadimenti)ma continuo a parcheggiarla fuori nel rispetto dei condomini. Ora durante tutti questi mesi mi sono lamentato con l'amministratore il quale ha sempre evitato di prendere provvedimenti affinchè non ci fossero distinzioni di sorta. Durante l'ultima assemblea si è permesso inoltre di darmi del rompiscatole perchè continuavo a tormentarlo (una telefonata forse al mese per sapere se stava facendo qualcosa per quest'auto). Dopo varie insistenze anche degli altri convenuti all'assamblea ha inserito nel verbale un punto nel quale invitava genericamente i condomini, a causa di lamentele, a non parcheggiare l'auto nel cortile. Oggi ho ricevuto una lettera dall'amministratore alla quale allegava la risposta del condomino in difetto, indirizzata all'amministratore stesso ed ai condomini con la quale comunicavano che: "...è soltanto una situazione transitoria, in quanto la ricerca di un garage alternativo, attuata in questo lasso di tempo con la collaborazione di agenzie immobiliari e privati, ha dato esito negativo; ricerca che sicuramente continua e continuerà più a beneficio di una tranquilità personale che per appagare il sentimento d'invidia e di ripicca infantile del singolo condomino che ha sollevato la problematica! Pertanto,..." . Anche in questo caso la professionalità dell'Amministratore nel gestire questo episodio è scandalosa non ha preso provvedimenti subito quando doveva e quando si è sentito in difficoltà ha attaccato me che recriminavo un mio diritto ed ha appoggiato in trasgressori molto probabilmente fancendo il nome della persona che lo ha infastidito più degli altri... Scusate forse è più uno sfogo...so già che l'unica soluzione è cambiare condominio, mai trovato una situazione al pari di questa !!!Grazie... purtroppo ne ho molti altri di episodi da raccontare e lo farò se avete pazienza di ascoltarli...

Rispondi


claistron

Staff
9180 interventi
25/07/2006 21:42:42
Buongiorno Fabio

L'amministratore non ha alcun mezzo "coercitivo", insomma non può "rimuovere" l'auto parcheggiata irregolarmente se non ha un'autorizzazione contenuta in un regolamento dove sia esplicitamente indicata questa possibilità.
Insomma non puoi prendertela con l'amministratore se questo non può agire, oltretutto Il Codice dispone che eventuali multe eccedenti le 100 Lire: "sono illegittime".

O riesci a far inserire questa clausola nel vostro regolamento deliberando con le opportune maggioranze: almeno la metà dei partecipanti e almeno la metà del valore millesimale (modifiche al regolamento condominiale), oppure accetti lo status quo.
(fossi in te parcheggerei anch'io...)

Qui trovi le maggioranze per deliberare nelle assemblee:

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Staff

Rispondi


paolospyder

Utente avanzato
8 interventi
28/07/2006 00:39:32
IO personalmente usa questo sistema che ha sempre funzionato. Faccio la raccomandata di richiamo addebitandola al condomino che parcheggia male (o che fa altre cose che non vanno) avvisandolo che la prossima contestazione la farà l'avvocato con le relative spese. Siamo nella legalità e altro sistema non ne conosco. Inoltre hai ragione a lamentarti del comportamento dell'amministratore. In pratica, o diceva che non vale la pena scannarsi per un parcheggio, o agiva. Invece l'ha scaricata addosso a te. bella roba.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
rinnovo contratti a tempo determinato in azienda in cassa integrazione straordinaria
suddivisione spese manutenzione straordinaria di parte della copertura
casa nonni 10 eredi e lavori non autorizzati
amministratore di condominio appalta i lavori alla sua ditta
assemblea ordinaria supercondominio
spese straordinarie parcheggio
paga lavori condominiali la madre del proprietario: chi ha la legittimazione attiva?
esonerarsi da lavori straordinari
si possono compensare spese straordinarie sostenute con altre ancora da fare?
francesco d'ottavi "i lavori pubblici nella normativa vigente"
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading