Discussione: spostamento termosifoni

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

maurizio1950
Utente registrato
19/12/2018
17:27:57
Buongiorno questo il quesito: il condomino dell'ultimo piano ristrutturando l'appartamento ha spostato i termosifoni nel salone , mettendo dei termosifoni d'arredo alti fino al soffitto, ora questi termosifoni non funzionano bene perché si riempiono d'aria. Lui dice che è colpa dell'impianto centralizzato dopo che sono stati messi i contabilizzatori. Poteva lui spostare questi termosifoni (uno lo ha portato alla parte opposta del salone)? Può , il cattivo funzionamento di questi termosifoni, dipendere dallo spostamento? La ditta di manutenzione dice che ha fatto tutto quanto in suo potere per risolvere il problema ma ,secondo loro, è colpa dell'impianto modificato, chi ha ragione? cosa si deve fare in questo caso ? Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10065 interventi
20/12/2018 14:23:12
È un problema che deve risolvere il proprietario in oggetto.

Non è certo il condominio che deve intervenire, quando la modifica all'impianto è stata fatta da un condómino.

I contabilizzatori non sono altro che delle valvole che rilevano i consumi dell'appartamento e permettono di chiudere o aprire il passaggio d'acqua nel calorifero.

Hai accennato che ora i caloriferi arrivano al soffitto, quindi l'acqua calda deve salire più in alto rispetto a prima, oltretutto l'appartamento interessato si trova all'ultimo piano, probabilmente necessita di una pressione maggiore rispetto alla configurazione studiata all'origine.

È naturalmente una supposizione che deve essere valutata dal professionista.

Se il problema fosse questo, sarebbe opportuno che l'interessato inserisca all'ingresso dell'impianto nella sua unità immobiliare una piccola pompa per innalzare la pressione fino a raggiungere l'aumento dei metri necessari per raggiungere il soffitto.

Non capisco perchè il professionista non sia in grado di risolvere questo piccolo problemino.

In conclusione, l'interessato non può scaricare sul condominio un problema che lui stesso ha causato con le proprie modifiche.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spostamento porta - variazione catastale?
spostamento contatore gas
assemblea, suo spostamento dopo la costituzione
spostamento parabola sky e tranciatura cavi tv
competenze spostamento contatore gas
spostamento caldaia a gas villa autonoma
termosifoni semifreddi!
sostituzione con spostamento caldaia
termosifoni da sigillare? come?
spostamento contatore enel
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading