Discussione: Soppressione caldaia condominiale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

francine
Utente registrato
07/10/2018
22:45:01
Buongiorno, abito in un condominio composto da 24 appartamenti disposti per cinque piani di altezza: riscaldamento a gas centralizzato. Evidenzio che nel 2017 abbiamo, come disposizione di legge, istallato nelle singole unità immobiliari i contabilizzatori dando in gestione alla stessa ditta installatrice anche la gestione e manutenzione dello impianto. Ora quasi alla vigilia della accensione l' amministratore convoca assemblea e , sulla scorta delle " segnalazioni " della ditta di manutenzione , informa che l impianto e' obsoleto e propone alternativa: acquisto nuova caldaia o distacco completo con istallazione di impianti individuali ( candeggiando ultima soluzione). La maggioranza ha optato per il distacco che io contesto. Non abbiamo una canna fumaria che permette a tutti di collegarsi e credo che istallazione autonome non posso essere regolari se non ben chiarito come " gestire" i fumi delle singole caldaie. L ' amministratore però non ha nemmeno esaminato il mio quesito "sponsorizzandolo" il distacco ed l ' istallazione individuale delle caldaie our in assenza di canna fumaria ( l'attuale caldaia centralizzata è al locale attico). Posso far valere il mio diritto o ha ragione l amministratore per la completa indio endemia di ogni condominio? Il distacco può essere deciso a maggioranza semplice? Grazie in anticipo per la consulenza



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10018 interventi
08/10/2018 09:11:26
La normativa in merito si è evoluta nel tempo.

La legge (ancora in vigore se pur modificata) permette la trasformazione in impianti singoli quando vi sia una deliberazione con almeno la maggioranza dei proprietari e dei millesimi, oppure quando una perizia tecnica abbia dimostrato che l'impianto centralizzato sia ormai obsoleto e non più idoneo a raggiungere lo scopo.

Ricorda che esiste la facoltà del distacco anche da parte di un singolo proprietario, leggi al nostro link:

http://www.condomini.altervista.org/RiscaldamentoDistacco.htm

Qui trovi la norma sulle canne fumarie:

http://www.condomini.altervista.org/Camini.htm

http://www.condomini.altervista.org/CanneFumarie.htm

Il consiglio è quello di aderire alla trasformazione; si risparmia potendo decidere di spegnere la propria caldaietta quando non serve, si evitano problematiche di eventuali morosità nel condominio, ecc.

I problemi delle canne fumarie si risolvono, magari con il diritto di canna fumaria esterna quando non vi sia altro modo per l'installazione.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
caldaia e stendibiancheria in giardino privato
conto corrente condominiale con duplice funzione
quorum deliberativo per uso esclusivo della canna fumaria condominiale dismessa
riserva idrica condominiale
impasse condominiale per proprietario introvabile
taglio giardino condominiale e adeguamento garages
via di esodo recinzione condominiale
spese acqua condominiale in caso di appartamento disabitato
infiltrazioni d’acqua dal tetto condominiale
rimozione forzata di una recinzione abusiva su suolo condominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading