Discussione: Come scrivere l'autorizzazione al cambio di destinazione d'uso per gli affittuari di un locale comme

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

bimbomix
Utente registrato
14/03/2018
00:57:29
Salve, sono il proprietario di un locale commerciale accatastato come C1 che a quanto pare dovrà cambiare destinazione d'uso. Volevo sapere cosa scrivere sul foglio da dare agli affittuari per consentirgli di fare il cambio di destinazione da c1 a c3. Qualcosa che stabilisca che si accollino loro tutte le spese, come è giusto che sia e che paghino un domani anche le spese di un ripristino (obbligatorio) dell'originaria destinazione d'uso. Potreste aiutarmi a redigere questo testo? Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
9980 interventi
14/03/2018 12:02:50
La procedura deve essere attivata dal proprietario del bene, non dall'inquilino.

Che poi il pagamento degli oneri ed i compensi vengano effettuati dall'affittuario, ciò non ha importanza per le pubbliche istituzioni.

Dovrai far redigere la richiesta da un professionista (geometra), sottoscriverla e avviare l'iter presso il comune e l'Agenzia del territorio (non è detto che vada a buon fine, anzi ...).

Attivati di persona, per non avere problemi in futuro.

Rispondi


bimbomix

Utente avanzato
9 interventi
14/03/2018 12:34:44
So che questa procedura può essere intrapresa dagli affittuari previa delega scritta che allegheranno alla pratica del tecnico assieme a una fotocopia del mio documento firmato. E ci sta perché è interesse più loro che mio. Devo in pratica scrivere questa delega.

Rispondi


bimbomix

Utente avanzato
9 interventi
14/03/2018 18:10:45
Ho scritto questo testo, che ne pensate?


OGGETTO: autorizzazione per il cambio di destinazione d’uso dell’immobile sito in ........ da categoria C/1 a C/3

Il sottoscritto ......., proprietario dell’immobile in oggetto

PREMESSO CHE
- l’unità immobiliare è affittata al Sig. , conduttore dell’immobile in funzione di regolare contratto di locazione n... presso l’ufficio X dell’Agenzia delle Entrate
- all’interno dei locali commerciali è esercitata l’attività di .......
- per tale attività è richiesta la variazione della destinazione d’uso del locale commerciale

AUTORIZZA il conduttore Sig. ...... ad effettuare il cambio di destinazione d’uso dell’immobile in oggetto dall’attuale categoria C/1 alla categoria C/3, necessaria allo svolgimento dell’attività di ......
Resta invariato quanto pattuito dalle due parti nel contratto di locazione menzionato; pertanto il conduttore si accolla tutti i costi di tale trasformazione esonerando il proprietario da qualsiasi e tutte le responsabilità e richieste di risarcimento danni, indennizzi, rimborsi di alcun genere. Come il succitato contratto stabilisce, il conduttore si impegna a restituire i locali nello stato in pristino a sua cura e spese e quindi anche a ripristinare l’originaria destinazione d’uso dell’immobile, operazione resa obbligatoria dalle norme vigenti, accollandosi i costi necessari al compimento di tale scopo.

Rispondi


claistron

Staff
9980 interventi
14/03/2018 20:14:14
La "scrittura privata" può andare bene così.

Essa ha valore "solo" tra le due parti in causa, non può essere opposta in caso di controversia se non viene opportunamente "registrata" (costi di registrazione).

Regolati.

Rispondi


bimbomix

Utente avanzato
9 interventi
14/03/2018 20:55:29
Ah capisco... Questa era una cosa che non sapevo. Comunque le garanzie che ribadisco sono già contenute nel contratto d'affitto opportunamente registrato.
P.s.: quindi in una eventuale causa questo rimarrebbe un banale pezzo di carta? Ed una registrazione postuma sarebbe possibile?

Grazie!

Rispondi


claistron

Staff
9980 interventi
15/03/2018 09:44:29
Ribadisco che la scrittura privata, in questo caso, ha pieno valore solo tra le parti.

Non ha valore nei confronti di terzi (es. condominio, vicini, parti comuni, ecc.)

Non ha effetto una "registrazione postuma".

Rispondi


bimbomix

Utente avanzato
9 interventi
15/03/2018 10:59:56
Ti ringrazio molto sei stato davvero gentile

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
inserire garante in un contratto di locazione commerciale
intimazione di sfratto per morosità - locazione commerciale
mancanza del contratto di un fornitore. come comportarsi?
amministratore non vuole fare il suo lavoro, come obbligarlo?
canone affitto negozio commerciale.
affitto locale commerciale.
revisione tabelle millesimali per cambio di destinazione d'uso
cambio persona giuridica del propietario dell'immobile
cambio di destinazione d'uso
pertinenze in area condominiale. come gestire le tabelle millesimali
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading