Discussione: Ordinanze di non potabilità dell'acqua

Torna al forum: "amministrativo" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

ErikaLo
Utente registrato
21/09/2016
15:30:54
Salve, sono una studentessa di urbanistica e sto facendo la tesi sulla gestione dell'acqua potabile.

Vorrei sapere nello specifico (oltre a quello che già si trova su google) come funzionano e cosa sono le ordinanze di non potabilità dell'acqua.
Ci sono regole da seguire per scrivere ed emettere un ordinanza? Per esempio in casi di acqua non potabile, è ammissibile che la struttura dell'ordinanza sia a discrezione del sindaco? E' "legale" che un'ordinanza riporti semplicemente frasi come "L'acqua non è potabile a causa di parametri chimici fuorinorma" senza che venga specificato quali parametri, i livelli minimi, chi stabilisce questi livelli, le ripercussioni sulla salute ecc?

Non so se sono riuscita a esprimere bene il mio dubbio, ma spero che possiate chiarirmi a livello di giurisprudenza come funziona il tutto.

Grazie mille.

Erika.



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading