Discussione: Multa doganale in Croazia per detenzione stupefacenti

Torna al forum: "multe" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Django
Utente registrato
06/09/2016
14:33:51
Buongiorno a tutti,
Vi propongo il mio caso sperando di ottenere pareri al riguardo.

Qualche settimana fa, attraversando la dogana in entrata in Croazia, sono stato fermato dalla polizia doganale croata.
Mi hanno chiesto se avevo da dichiarare il possesso di sostanze stupefacenti, dicendomi che avevo 2 minuti di tempo per dichiararle spontaneamente (ricevendo in tal caso solo una multa) altrimenti sarei stato soggetto a perquisizioni, ispezioni con e senza cani anti-droga (in quel caso, invio al tribunale più vicino e rischio di reclusione).

Ho controllato la vettura e (ahimé, non lo sapevo, è una storia lunga e superflua) era davvero presente all'interno della mia autovettura un quantitativo ridotto di cannabis (0,38 grammi).

Lo porgo volontariamente alla polizia doganale.
A quel punto effettuano perquisizioni sulla mia persona e sull'altra persona mia passeggera, oltre che controlli all'autovettura.
Ovviamente non trovano altro.

La polizia non mi sancisce alcuna pena, se non una multa dall'importo minimo previsto secondo la legge croata:
5500 kune (circa 750 euro).

Mi danno quindi copia del verbale doganale e un apposito bollettino di pagamento e mi dicono di andare in qualunque banca croata per il pagamento.

Non disponendo però sul momento di tale somma, chiedo se è possibile pagare una volta tornati in Italia:
il poliziotto ha dei secondi di titubazione e alla fine mi dice che sarebbe meglio pagarla in Croazia il prima possibile.

Ora la domanda è:
nullse adesso, una volta tornato in Italia, decidessi di non pagare la multa, cosa succede?
è possibile che scatti un decreto ingiuntivo qui in Italia?
a che rischi (realistici) vado incontro?


Ho provato a informarmi e in caso di multe della polizia stradale, non essendoci ancora leggi internazionali efficaci al riguardo, non si rischia nessuna riscossione forzata della multa.
Solo l'ovvio problema di non poter più entrare nel paese straniero fino a che non scatti la prescrizione (alcuni dicono 5 anni, altri 10)

Vale lo stesso anche nel caso di questa multa doganale?


Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
multa per semaforo rosso in uk presa con hire-car. lettera di polizia scozzese. posso ignorarla
multa-disoccupazione
contestazione multa con toponimo errato
multa per guida con cellulare
cartella per spese di notifica mai ricevuta per una multa pagata il giorno stesso
multa per ciclomotori comminata ad autoveicolo
multa per divieto di sosta fatta con telecamera a mano
multa tasso alcolemico
multa tasso alcolemico
multa per rotonda in senso inverso art 143 cds non 7??
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading