Discussione: installazione pergotenda su terrazzo nel giardino di proprietà

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

toromike
Utente registrato
05/09/2016
17:06:46
Salve, ho bisogno del consiglio di un esperto.
Premetto che sono proprietario di un appartamento al piano terra con giardino su tre lati, di un condominio di tre piani.
All'ultima riunione di condominio ho proposto di poter fare un gazebo in legno con copertura fissa addossato al mio muro posto alle spalle della palazzina quindi non modificando l'aspetto frontale della stessa, tutti erano d'accordo tranne il proprietario al primo piano sopra di me, dicendo che sarebbe stato un'ottimo trampolino per i ladri. Nel verbale ho ottenuto la maggioranza ma il consenso contrario del proprietario su di me.
Nel frattempo ho studiato meglio la situazione in modo da non creare attriti tra noi, per cui ho trovato una soluzione diversa, una pergotenda molto più snella del gazebo, ha comunque una struttura fissa di una grandezza di circa 5,90 mt x 4,50 mt, ci sono solo due traverse che dal mio muro raggiungono i pali posti a circa 4,20 dal filo del suo balcone e con tenda in pvc RETRAIBILE.
Mi sono informato è per l'installazione della pergotenda la pratica è molto più snella, non serve il parere dell'assemblea nè tanto meno quello del comune, ho proposto la stessa al proprietario che in un primo momento era d'accordo ma dopo qualche settimana ha iniziato a dire che nel condominio facciamo quello che vogliamo, non dandomi una risposta. Ho cercato sempre il dialogo assecondando le sue richieste, ma adesso mi trovo di fronte un muro.
Dopo varie ricerche ho visto che l'unico cosa a cui potrebbe appellarsi è che malintenzionati potrebbero usare la struttura per salire nella sua abitazione. Se vado avanti per la mia strada a cosa vado incontro? C'è un modo per potermi tutelare?

Grazie in anticipo.

Michele



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
05/09/2016 21:48:28
Ne abbiamo parlato decine di volte nel forum .....

Una qualsiasi struttura "fissa" e stabile, oltre al consenso del condominio necessita del permesso comunale.

I riferimenti giurisprudenziali li trovi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/VerandeTettoie.htm

Se trovi riferimenti giurisprudenziali a te favorevoli, falli valere nei confronti dell'ostruzionista.

Rispondi


toromike

Utente semplice
2 interventi
06/09/2016 23:51:03
E' vero, però c'è una cosa a cui non trovo nessun tipo di risposta....il proprietario del primo piano può utilizzare la scusa, perchè secondo me si tratta di una scusa, che, i ladri, possono usare la struttura per poter salire al piano superiore?

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
07/09/2016 08:55:19
Non si tratta di "scusa".

Si tratta invece di struttura che "agevola" la commissione di eventuali reati predatori, l'interessato ha il diritto di tutelarsi in tutte le sedi, cominciando dal condominio, per continuare con il comune ed infine rivolgendosi all'autorità giudiziaria.

Ho in archivio (purtroppo per te) riferimenti giurisprudenziali su questo argomento che confermano quanto ti ho detto.

Da non sottovalutare infine il "rispetto delle distanze" sia verticali che orizzontali nei confronti delle proprietà private, puoi documentarti al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/distanze.htm

Rispondi


toromike

Utente semplice
2 interventi
08/09/2016 15:31:34
La pergotenda non è una struttura fissa, per cui non c'è bisogno di una demolizione ma di uno smontaggio, sono certo, e già mi sono informato, che non deve rispettare nessun tipo di distanza anche perchè non limita la veduta in appiombo se non quando è aperta la tenda che comunque è retraibile come qualsiasi altra tenda senza struttura!!Ho già l'approvazione del condominio e del comune.
L'unico dubbio che non riesco a fugare è se c'è qualche sentenza che abbia condannato allo smontaggio di una pergola o la respinta della richiesta di qualcuno che sia andato davanti ad un giudice dicendo che aveva paura che i ladri gli entrassero in casa utilizzando al pergola sottostante!!!Spero di essermi spiegato.
Grazie.

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
08/09/2016 20:56:34
Prima parli di:

All'ultima riunione di condominio ho proposto di poter fare un gazebo in legno con copertura fissa addossato al mio muro posto alle spalle della palazzina.....

Ora stai parlando di "pergotenda" quindi con struttura fissa di sostentamento, non una semplice tenda parasole riavvolgibile.

Devi deciderti......

In sostenza, se il manufatto è "fisso", come inizialmente hai accennato, vale la risposta che ti ho dato, se invece è "avvolgibile", senza struttura di sostentamento, non vi sono problemi.

Rispondi


FabioCresti

Utente semplice
2 interventi
19/09/2016 11:14:40
Scusate, mi inserisco nella discussione perchè mi trovo ad avere lo stesso identico problema. O meglio, per ora non mi sono mosso avanzando in sede di riunione condominiale il mio progetto ma temo che potrei imbattermi negli stessi ostacoli di toromike...al quale chiedo: sei riuscito a trovare una soluzione al problema? Hai deciso di procedere?
Forse nella discussione non è chiara la natura particolare di queste strutture, le pergotende non sono mai strutture "fisse" nel senso che anche se vengono ancora al suolo o addossate alla facciata dello stabile, la copertura rimane mobile e il tutto può essere smontato. Sul sito delle pergotende http://www.pergotende.it/ ho trovato un riferimento alla sentenza 1777 dell'11 aprile 2014 in cui si chiarisce che per l'installazione di una pergotenda non sono necessari permessi - almeno che l'area in questione non sia soggetto a vincoli paesaggistici - ma fatico a trovare un parere unanime sul rispetto delle distanze...

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
20/09/2016 10:30:23
FabioCresti, il link che hai citato sopra è "di parte", rispetto alle leggi nazionali e soprattutto comunali, bisogna porre la massima attenzione e non fidarsi ciecamente. (ti vengono a difendere gratuitamente i loro avvocati in sede di eventuale contenzioso giudiziario?)

Sarebbe opportuno recarsi presso l'ufficio tecnico o edilizia del proprio comune e acquisire le norme "sicure" in merito.

Qualsiasi manufatto "stabilmente" ancorato al suolo, necessita del permesso comunale (normalmente oneroso), sono disponibili diverse sentenze di Cassazione in merito, alcune sono reperibili nel link indicato nella mia prima risposta.
In determinate condizioni, potrebbero addirittura appellarsi all'aumento di volumetria residenziale, con tutte le conseguenze del caso, anche in ambito condominiale.

Ribadisco ancora di valutare con la massima attenzione il rispetto delle distanze, prendendo spunto anche dal link relativo alle distanze che ho indicato sopra. (in rete vi sono migliaia di riferimenti in merito)

Rispondi


FabioCresti

Utente semplice
2 interventi
23/09/2016 10:06:31
Ti ringrazio per la risposta e per l'avvertimento, provvederò ad informarmi. Purtroppo come sottolineavi il problema maggiore è proprio quello delle distanze ma forse posso risolvere optando per una struttura non addossata al muro.

Rispondi

Pagina: Successiva »»

1 | 2 |



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
installazione citofono cancello condominiale
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
palo della luce in una proprietà privata
vendita 50% proprietà indivisa
caldaia e stendibiancheria in giardino privato
lavori su terrazzo di proprietà esclusiva
ripartizione spese riparazione infiltrazioni terrazza di proprietà e uso esclusivo per cene e feste
scia alternata al pdc su proprietà privata per una pergola più aperture
installazione porte tagliafuoco
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading