Discussione: AZIONE DI RIDUZIONE DELL'EREDE IN SEGUITO A DONAZIONE DI IMMOBILE

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

vin_vin
Utente registrato
15/07/2016
16:04:07
Salve a tutti,
apro questa discussione su questo forum per approfondire una questione a me legata personalmente.

Mia madre è proprietaria al 50% di un immobile con annesse dipendenze insieme al suo compagno, che detiene l'altro 50%. Entrambe sono vedovi ed io sono l'unico erede legittimo di mia madre, mentre il suo compagno ha una figlia che anche lei è unica erede. Questa figlia è poi residente insieme al proprio coniuge all'interno del suddetto immobile.

Effettuando una visura catastale sull'immobile in questione e, in seguito, richiedendo gli atti depositati dal notaio (nel 2012), ho scoperto che mia madre ha donato la nuda proprietà della sua parte di immobile (con annesse dipendenze) alla figlia del compagno, riservandosi l'usufrutto vitalizio. In questo modo, la beneficiaria della donazione si è assicurata alla morte di mia madre e di suo padre la proprietà al 100% dell'immobile.

Molto probabilmente questa donazione non è una specifica volontà di mia madre e penso che sia stata in un qualche modo 'raggirata', visto il suo stato di salute e l'età avanzata.

Ho consultato in merito alla questione un legale, che una volta studiati gli atti, che ha ritenuto che è possibile intraprendere un'azione di riduzione sul patrimonio solo dopo il decesso di mia madre, in quanto subentrerò come erede a tutti gli effetti.

Alla luce di quanto detto, avrei due quesiti da porre:

1. E' dunque possibile intervenire solo e soltanto dopo la morte di mia madre in qualità di erede, oppure è possibile mettere in atto un'azione legale volta a modificare tale atto di donazione mentre mia madre è ancora in vita?

2. E' inoltre possibile che la beneficiaria della donazione possa annullare l'atto di donazione e convincere mia madre ad effettuare una simulazione di vendita?

Spero che il problema e le domande esposte risultino chiari, nel frattempo ringrazio chiunque risponderà ai miei quesiti;

Cordiali Saluti


Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

danilos85

Utente semplice
1 interventi
19/10/2016 13:31:14
Buongiorno.
Cerco di rispondere brevemente alle Sue domande:
1) La risposta che le ha dato il Collega è corretta. Dopo la morte di Sua madre e all'apertura della successione Lei sarà chiamato all'eredità e potrà esperire le azioni a tutela della sua posizione e contro la donazione, per intenderci, ove la stessa risultasse lesiva dei suoi diritti.
2) Più che annullamento potrebbe essere realizzata una "risoluzione" della donazione. In parole povere: la beneficiaria e sua madre tornano dal notaio e sciolgono la donazione posta in essere. A quel punto, potenzialmente, si potrebbe aprire la strada ad una simluazione di vendita.

Se sua madre, come mi è parso di intuire, è in età avanzata e versa in uno stato di salute non buono, una soluzione potrebbe essere chiedere la nomina di un amministratore di sostegno (darebbe anche un controllo sugli atti dispositivi dell'immobile).
Resto a disposizione per altro.
Cordiali saluti.

Avv. Danilo Sipala
LEGAL DS 3.0

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
contestazione fattura emessa su lavori mai eseguiti
esatta interpretazione spese liquidate in sentenza
mediazione senza fine
cambio conduttore contratto di locazione
verifica di legittimità per richiesta cambio destinazione d'uso immobile condominiale
citazione come teste ma residente aire estero
accettazione con beneficio d'inventario - voltura immobili - scadenza per creditori
separazione coniugale - comunicare col legale tramite pec?
lezione gratuita corso di preparazione
mediazione civile chiamata terzi
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading