Discussione: regolarità assemblea.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

TRUSTEE
Utente registrato
13/05/2016
09:23:36
Nell'assemblea richiesta a norma ex art. 66 disp. att. c.c. per la nomina dell'amministratore, su otto condomini aventi diritto, se ne sono presentati 2 fisicamente ed un terzo presente per delega. Uno dei tre ha due unità immobiliari. I tre condomini rappresentano 532 millesimi di proprietà generale...
E' valida la delibera di nomina dell'Amm.re in relazione al disposto ex art. 1136 2 comma c.c.?
Buona giornata



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
13/05/2016 12:41:57
La maggioranza prevista dal Codice non sarebbe stata raggiunta.

La deliberazione di nomina comunque esiste e se non viene impugnata entro i fatidici 30gg. sarà comunque valida.

Vorrei sottoporti una preziosa sentenza che trovi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/AmministratNominaRevoca.htm

Tribunale Palermo 23/29 gennaio 2015: attenzione se l'ordine del giorno della convocazione riporta "Conferma" (anziché nomina o revoca)amministratore, la maggioranza richiesta è di 1/3. vedi articolo 1129, comma 10 cod. civ., nella parte in cui ha previsto che la durata in carica dell'amministratore di condominio è, in effetti, “di un anno con rinnovo per eguale durata”.

Rispondi


TRUSTEE

Utente avanzato
59 interventi
13/05/2016 16:33:14
Ciao Claistron;
Mi ero espresso male..... L'assemblea si terrà la prox settimana con all'ODG 1) nomina amministratore Anno 2016; 2) varie ed eventuali;
So per certo che si presentaranno i tre condomini che ti ho prima scritto.
Per come interpreto io il 2° co. 1136 c.c., ci sono con i millesimi ma non con le teste giusto??

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
13/05/2016 19:35:24
Vale la risposta che ti ho dato sopra.

Nel caso che vi sia un "vecchio" amministratore, la deliberazione non sarebbe valida e resterebbe in carica l'attuale.

Nel caso invece che vi sia la nomina di un amministratore, finora non esistente, la nomina sarebbe valida fino all'eventuale impugnazione (visti i costi attuali, mediazione compresa, le impugnazioni sono molto difficili)

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
come impugnare prima di una assemblea.
valutazione maggioranze assemblea.
invio verbale assemblea.
tabelle millesimali viziate da irregolarità edilizie
opposizione al verbale di assemblea.
il libro dei verbali di assemblea.
mancato raggiungimento maggioranza necessaria assemblea.
autoconvocazione assemblea.
regolarità delle convocazioni di assemblea condominiale
2- come deve essere notificata una copia di verbale di assemblea.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading