Discussione: Decr. ing. del condominio per lavori (contro condomino) e precedente titolo giudiziale dell'impresa

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Antoniovs
Utente registrato
15/04/2016
17:50:05
Buongiorno a tutti,
sono nuovo del Forum e sarei interessato ad una vostra opinione in relazione alla vicenda che vi riassumo.
Un'impresa ottiene d.i. nei confronti del condominio per ottenere il pagamento della residua quota di lavori condominiali completati. L'Amm.re riceve la notifica del d.i. e l'assemblea regolarmente convocata decide a maggioranza di non impugnarlo (sebbene il mio cliente - unitamente ad altri - lamenta danni da infiltrazioni post collaudo evidenziati a verbale); pertanto detto decreto diventa esecutivo. Il mio cliente (i cui dati l'amm.re ha dichiarato mediante comunicazione formale di aver fornito all'impresa per l'eventuale recupero diretto della stessa in sede esecutiva) subisce poi inaspettatamente decreto ingiuntivo esecutivo ex 63 disp. att. sulla base del riparto per la quota non pagata. L'impresa invece, nel frattempo, non procede ad esecuzione nei suoi confronti per la quota di competenza (pur avendo d.i. non opposto vs. Condominio).

Ritenete sia illegittimo il d.i. ottenuto dal condominio nei suoi confronti in quanto produrrebbe un inutile duplicazione del titolo, posto che l'impresa potrebbe procedere direttamente con l'esecuzione nei suoi confronti?

Pensavo di fare opposizione al d.i. e contestualmente separata azione di risarcimento danni (da notificare all'impresa prima dell'opposizione), di cui darei atto nella stessa opposizione.. Ciò in quanto discuterei in giudizio delle infiltrazioni e dei danni prodotti, direttamente con l'esecutrice dei lavori (salvo, se del caso, pagare medio tempore per eventuale azione esecutiva dell'impresa stessa vs. mio cliente).

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

Antonio



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
15/04/2016 19:58:59
Con l'entrata in vigore del nuovo art. 63 Att. il creditore deve rivalersi nei confronti dei morosi prima di aggredire il condominio solidarmente.

La procedura del D.I. del condominio nei confronti del moroso non può essere censurata, appare legittima alla luce della tua descrizione.

Un'opposizione al D.I. del condominio potrebbe produrre solo danni economici.

I danni vantati dal proprietario relativi ai lavori mal eseguiti dall'impresa, dovrebbero seguire un procedimento diverso e separato (magari immediatamente all'epoca della scoperta), sarebbe stato invece opportuno che l'iniziativa fosse stata promossa dal condominio stesso e non dal diretto interessato.

Rispondi


Antoniovs

Utente semplice
1 interventi
19/04/2016 12:28:30
Ciao,
innanzitutto grazie per la disponibilità.

In particolare, concordo sul fatto che l'impresa deve aggredire prima il condomino moroso (che nella fattispecie è il mio cliente); in effetti, tengo a specificare che l'amministratore del condominio, dopo aver ricevuto il d.i. dell'impresa (in seguito anche a mancata impugnazione), trasmetteva al mio cliente comunicazione con IBAN impresa per poter pagare, evidenziando che diversamente l'impresa avrebbe proceduto al recupero delle somme direttamente.

Mi chiedo, stando così i fatti, per quale motivo lo stesso amm.re vuole ottenere un altro titolo per lo stesso importo, pur dichiarando lui stesso (a mio avviso correttamente) che l'impresa avrebbe proceduto al recupero diretto.

Ciò anche alla luce del fatto che il condominio non ha pagato la quota del mio cliente all'impresa (peraltro su mia pec di richiesta all'amm.re in tal senso non mi ha fornito il benché minimo riscontro)
.
Secondo te quindi dovrei subire un altro titolo esponendomi a due diverse esecuzioni, salvo in quella sede fare opposizione all'esecuzione? Mi risulta un po strano...

Che ne pensi?

Grazie sempre



Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
scioglimento condominio
lavori straordinari recinzione
ecobonus 110 in condominio
condominio e b&b ; segnalazioni all'amministratore delle presenze
durata gestione e compenso amministratore condominio
pretesa di approvare tabelle millesimali prima dei lavori straordinari
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
orario per lavori appartamento
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
bilanci non presentati per 7 anni dal precedente amministratore
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading