Discussione: acqua pagata 2 volte per negligenza del gestore

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

cagliari14
Utente registrato
29/03/2016
11:08:12
Buongiorno, gradirei, se possibile, un parere in merito a quanto espongo: abito in un condominio nel quale i contatori dell'acqua messi a ruolo per singolo condomino dalla società distributrice sono situati nel sottoscala e attingono da una riserva condominiale di 10.000 litri. Tale riserva era alimentata sino al 2011 direttamente dalla linea ma in tale anno il gestore privato, a partecipazione regionale,decide di posizionare un contatore intestato al condominio all'inizio dell'intercettazione della linea che alimenta la cisterna. In tal modo noi paghiamo l'acqua una volta condominialmente quando entra nella cisterna e un aseconda volta singolarmente dalla lettura dei contatori che attingono dalla cisterna stessa. Abbiamo chiesto e messo a verbale in una riunione che l'amministratore si attivasse presso il gestore per risolvere il problema e richiedere lo storno delle cifre pagate in più, ma sino ad oggi non abbiamo ottenuto nessun risultato.Vorrei sapere se posso chiedere direttamente al gestore l'autorizzazione al posizionamento del mio contatore in una nicchia direttamente sul muro di confine del ns cortile in modo da attingere direttamente dalla linea della strada, questo comporterebbe però il passaggio di 40mt di tubo di polietilene lungo tutto il confine del ns cortile per arrivare al sottoscala dove ora è posizionato il mio contatore da eliminare.Ora sorgono due problemi:per il passaggio di questo tubo devo chidere l'autorizzazione al condominio? E se me la negasse visto il disinteresse degli altri condomini al problema e la negligenza generale dell'amministratore? E poi resterebbe il contatore condominiale che misura tutta lacqua che entra nella cisterna e nientaltra,visto che per la pulizia delle scale consumiamo solo un secchio d'acqua alla settimana, della quale non voglio più pagare neanche un centesimo. Ho scoperto da alcuni operai del comune che questo problema nella mia città è comune a molti condomìni costruiti negli anni '70, come il mio, che non hanno la colonna montante dei contatori direttamente sulla strada. Discutendo con due amici che hanno diretto tempo fa tale ente ho capito che solo una class-action potrebbe risolvere il problema. Per ciò vogli staccarmi da quel maledetto contatore condominiale.Mi scuso per essere stato prolisso e ringrazio per la risposta che riterrete di potermi dare.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10204 interventi
29/03/2016 12:28:02
Nel tuo caso devi chiedere la "dismissione" dei contatori di sottazione da parte del gestore dell'acqua.
Lo dovrebbe fare l'amministratore tramite diffida ad adempiere; a questo proposito potresti redarre tu stesso la diffida e "obbligare" l'mministratore ad inoltrarla, altrimenti potrebbe non essere accettata dal gestore stesso.

Il gestore deve tenere conto solo del proprio contatore posto a monte della cisterna e non dei contatori personali a valle.

Il ricorso nei confronti del gestore può essere proposto anche da un solo proprietario (non è necessaria una class action); dovrai munirti delle copie delle bollette del gestore, delle copie delle bollette relative ai contatori di sottrazione e dei pagamenti eseguiti dall'amministratore, è un tuo diritto ottenerli dall'amministraore:

http://www.condomini.altervista.org/VisioneDocumentii.htm

Ti consiglio di farti assistere da un'associazione consumatori della tua zona, loro hanno professionisti esperti in questo tipo di ricorsi.


Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
in assemblea plenaria assenza di quorum per due volte
incongruenza quota pagata dal condomino e quota versata dall'amministratore per detrazione ristruttu
spese acqua condominiale in caso di appartamento disabitato
infiltrazioni d’acqua dal tetto condominiale
problema perdita d'acqua
infiltrazioni d'acqua
autorizzazioni sposamento contatore acqua dal sottoscala ad una nicchia sul frontestrada
ripartizione quote consumo acqua
tutela proprietà casa cointestata ma pagata da unica parte
impianto acqua condominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading