Discussione: Apertura finestre su muro perimetrale condominiale.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

mattbk
Utente registrato
03/03/2015
13:48:25
Salve a tutti,
abito in un condiominio di 4 proprietà, dove la mia è situata al primo piano, sopra di me c'è un sottotetto di mia proprietà che vorrei ristrutturare per crearci un ambiente abitabile (ci sono le altezze).

Per far questo vorrei aprire 2 finestre sul muro perimetrale condominiale.

Ho fatto fare i progetti ad un'architetto e ufficiosamente in comune mi darebbero senza problemi i permessi.

Ho chiesto pure i consensi dei condomini(scritti), e 3 su 4 hanno accettato.

Visto che non serve il loro permesso (art 1102 del codice civile) perchè è lecito fare una miglioria a carico mio su un muro perimetrale condominiale, ho notificato a tutti il progetto e che il prima possibile partivano i lavori.

dopo circa 20 giorni la sig, che non vuole che apra le finestre, mi risponde che non posso aprire perchè:

mi serve il suo consenso scritto e lei non lo concede (falso art 1102)

pregiudica l'aspetto esteriore della facciata (per il comune e l'architetto non ci sono problemi)

gli creo un danno perchè abbasso il valore della sua proprietà???

è possibile che esercitando un mio diritto di migliorare casa mia, come meglio credo e nella legalità posso creare un danno alla proprietà di un altro condomino?

Ps. ho già un affaccio sulla sua proprietà



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10141 interventi
03/03/2015 23:14:10
Ne ho parlato talmente tante volte nel forum .... sarebbe bastata una semplice ricerca.

Come sai bene hai il diritto di usare il muro perimetrale (bene comune) ai sensi del 1102.

Non è comunque tutto "lecito" quello che esponi, vi sono delle precise norme da rispettare.
Ad esempio, vai a creare una nuova unità residenziale dove prima vi era un "accessorio", sei sicuro che il rapporto m² totali delle parti comuni (verde compreso) sui m³ che aumenterebbero, rientrerebbe ancora nei parametri della zona abitativa relativa alla tua zona (un buon avvocato della controparte lo farebbe certo valere).

Una persona ostile, andrebbe perfino a cavillare su questo.

Sei sicuro che dotando la nuova unità immobiliare dei servizi necessari: adduzione acqua, scarichi fognari, ecc. non vai a condizionare (sovraccaricare) negativamente gli impianti condominiali? Una perizia di parte lo potrebbe dimostrare.

Ti dico questo perché ogni giorno vi sono sentenze spesso favorevoli a promotori di ricorsi nei confronti di promotori di simili variazioni abitative.

Ci sono tanti di quei cavilli .... (come il rispetto delle distanze, il decoro architettonico, ecc.), appoggiarsi solo al 1102 è un'utopia.

Comunque ti fornisco parecchi riferimenti giurisprudenziali che ti possono favorire, leggi al solito link:

http://www.condomini.altervista.org/MuroPerimetrale.htm

Ti consiglio di addivenire ad un accordo bonario con la dissenziente.

Rispondi


mattbk

Utente semplice
1 interventi
04/03/2015 14:30:52
grazie della sua risposta.

le tematiche che lei ha messo in evidenza sono rilevanti, e sicuramente approfondirò le questioni.

Posso solamente aggiungere che presumo ( sicuramente indagherò) dato che il mio architetto è anche il costruttore iniziale di tutto il condominio, che abbia preso in considerazione tali situazioni.

il locale accessorio di cui parlo ha già, da quando è stato costruito, una predisposizione per essere abitabile, ovvero tutti i tubi e gli allacci di cui ho già bisogno sono fisicamente già li, e le finestre all' interno sono già tracciate.

Anche le distanze sono gia state prese (75 cm da muro di confine del vicino) e 1.5m dal altra veduta. Come il decoro architettonico e della sicurezza (valutazione antisismica).

Alla luce di tutto questo, è possibile secondo lei, che una persona ostile possa ancora cavillare in altri scenari?

Secondo lei, il fatto che abbasso il valore della sua proprietà (nel web non trovo nulla) è una situazione reale, oppure è solo un pretesto per farmi abbandonare il progetto?

Grazie per il link lo sto visionando con interesse







Rispondi


claistron

Staff
10141 interventi
04/03/2015 14:51:44
Ti ho già parlato sopra di eventuali altri scenari che un ottimo avvocato potrebbe far emergere.

La giurisprudenza che ti ho linkato è comunque dalla tua parte.

Sappi che il consenso del condominio si prende a "maggioranza" e il dissenso di uno solo deve essere fatto valere dall'interessato.

Una deliberazione dell'assemblea "a maggioranza" è un punto di grande favore per la valutazione complessiva da parte di un giudice.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
lavori su facciata condominiale.
sfiato canna fumaria di un negozio a muro
pertinenze in area condominiale. come gestire le tabelle millesimali
ri-apertura portafinestra con affaccio su giardino altrui
canna fumaria nel balcone ovvero "buco nel muro"
trasformazioni da finestre a balconi
rifacimento muro di contenimento
chiavi portone condominiale.
apertura finestra su muro condominiale
strada condominiale.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading