Discussione: morivi appello di un giudizio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

arcy
Utente registrato
01/03/2015
16:53:32
Buonasera

A termine di un contenzioso per il riconoscimento delle parti comune di un edificio il giudice ha accolto le richieste della controparte consistenti nell'eliminazione di una porta di comunicazione tra l'androne (parti comuni) e il mio atrio a piano terra con la motivazione che durante la fase istruttoria , la costituzione in giudizio (comparsa della risposta) il mio avvocato non ha prodotto le prove con la quale la suddetta porta di comunicazione fosse stata realizzata sulla scorta di quanto previsto nel progetto di costruzione, cosa infondata poichè il progetto esiste e la porta risulta regolarmente autorizzata ma si è trattata solo di una dimenticanza del mio avvocato quando ha presentato i documenti.
Per quanto sopra, la mia domanda è, visto che il progetto risale anche al 1972 (quindi una porta edificata più di 42 anni fa) può costituire motivo di appellarsi ?

Grazie per le risposte



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10141 interventi
02/03/2015 15:07:05
Ne dovrebbe rispondere l'avvocato (negligenza?).

Se rientri ancora nei termini, potresti proporre appello.

Ricorda che oltre ai permessi comunali, dovresti disporre anche della delibera assembleare che autorizza detta innovazione.

Dalla tua parte esistono precisi riferimenti giurisprudenziali, prova a vedere al solito link se trovi qualcosa:

http://www.condomini.altervista.org/MuroPerimetrale.htm

Rispondi


arcy

Utente avanzato
42 interventi
02/03/2015 21:29:20
Sì rientra nei termini, mi è stata notificata solo qualche giorno fa
beh,
in questi casi non è giusto che a pagare gli errori di qualche avvocato distratto o "non competente" sia il povero contribuente.
In effetti si evince un errore grossolano commesso dall'avvocato poichè non ha contestato gli addebiti provando con dei documenti schiaccianti (progetto)tale da indurre il giudice a non poter decidere in merito.......
In questi casi, si può chiedere il danno all'avvocato che ha sbagliato?
Grazie

Rispondi


claistron

Staff
10141 interventi
02/03/2015 22:15:35
Se te la senti di entrare in competizione con l'avvocato.

I professionisti hanno comunque un'assicurazione che li protegge in questi casi, vedi di parlarne per ora in via amichevole, poi ......

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
calcolo dei termini per fare l'appello
riscaldamento ridotto, pregiudizio valore immobile e richiesta risarcimento?
soccombenza del condominio. recupero spese di giudizio
spese per portare in giudizio l'amministratore.
quesito x sentenza in appello x nomina amministratore
ricorso in appello per recupero canoni in nero.
citazione in giudizio del condominio
autorizzazione all'amministratore per resistere in giudizio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading