Discussione: Amministratore di condominio appalta i lavori alla sua ditta

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

zerorasty
Utente registrato
27/05/2014
17:43:28
Salve Claistron, il caso che mi occupa è il seguente:

Ho rilevato un condominio dove l'amministratore svolgeva anche la funzione di titolare della ditta che si occupava delle manutenzioni dello stabile e chiaramente ha pensato bene, a bilanci non approvati di autoliquidarsi un sacco di fatture con la voce " piccole manutenzioni" ed i condomini lo hanno revocato senza approvargli i bilanci.
Tuttavia non lo hanno querelato per appropriazione indebita ma hanno promosso una causa civile che dura ormai 10 anni.

La mia domanda è la seguente: c'è conflitto di interessi tra amministratore di condominio che, senza l'audizione/autorizzazione dei condomini si appalta i lavori alla sua ditta e procede al pagamento? Puoi gentilmente segnalarmi qualche riferimento normativo? io stento a trovarne.... tenendo presente dell'azione SOLO civile. Grazie in anticipo



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10202 interventi
28/05/2014 08:20:45
In realtà il conflitto di interessi, in questo caso, può essere rilevato solo dal giudice e appare difficile da sostenere allorquando l'assemblea stessa abbia invece concesso all'amministratore la gestione dei piccoli lavori, inferiori ad una determinata cifra.

In tutti i condomini la gestione della piccola manutenzione viene assegnata all'amministratore con il limite di una cifra di spesa non superiore ad un determinato livello (circa 500€) per non obbligare l'amministratore a convocare un'assemblea ogni volta che bisogna cambiare ad esempio qualche lampadina.

Se vi è stato "illecito arricchimento" da parte dell'amministratore per il protrarsi della situazione negli anni, verrà accertato dalla magistratura, con i tempi biblici che tutti conosciamo.

Comunque la via del conflitto di interessi è difficile da sostenere, l'amministratore sarebbe sempre in grado di dimostrare che i lavori in oggetto erano necessari e sono stati pagati agli stessi prezzi di eventuali ditte concorrenti.

L'assemblea condominiale avrebbe potuto in qualsiasi momento bloccare il protrarsi della situazione descritta, bastava l'attenzione del buon padre di famiglia.

Comunque anche in ambito condominiale si può applicare l'art. 2373 del c.c.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ecobonus 110 in condominio
installazione citofono cancello condominiale
condominio e b&b ; segnalazioni all'amministratore delle presenze
subentro amministratore
durata gestione e compenso amministratore condominio
amministratore segretario in assemblea
pretesa di approvare tabelle millesimali prima dei lavori straordinari
compiti e responsabilità amministratore d.l.124/2019
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
orario per lavori appartamento
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading