Discussione: ResponsabilitÓ del paziente in caso di hiv

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

alfaa
Utente registrato
09/03/2014
17:22:19
Salve volevo sapere una cosa per me molto importante e abbastanza urgente.Devo fare un' operazione di chirurgia estetica ( in europa),sono affetto da hiv ma non mi Ŕ stata richiesta alcuna analisi del sangue e so che non le richiedono.Se si comunica di essere sieropositivi si viene operati da un altro staff e la cosa non mi andrebbe assolutamente bene in quanto questo staff Ŕ di riconosciuta competenza in europa(il miglior dottore per ci˛ che devo fare io,in europa) quindi avendo viremia azzerata(mi curo quindi nel mio sangue non ci sono piu copie di virus) ho deciso di non dire che sono affetto da hiv. Ora per˛ volevo capire se ci fosse un dovere solo morale di avvertire un chirurgo estetico oppure anche un dovere giuridico.Il chirurgo deve trattare tutti i pazienti come potenzialmente infetti per protocollo per˛ potrebbe capitare che si punga...Ora ,come ho scritto, io ho viremia irrilevabile quindi un contagio Ŕ ai limiti della teoria ma il rischio non Ŕ mai 0,magari dello 0,00000 ecc ecc ma mai 0.Io vorrei solo capire se c'Ŕ un obbligo giuridico di avvertire il chirurgo o solo un"dovere morale" Su tutti i siti di hiv ho letto che il sieropositivo non ha un dovere giuridico di avvertire nessuno della sua condizione(nei rapporti sessuali deve ovviamente usare il preservativo)tuttavia ho paura possano farmi firmare qualcosa in cui mi fanno certificare che sono sano.Dichiarerei il falso ,tuttavia,almeno qui in italia,non c'Ŕ l'obbligo di dichiarare la sieropositivitÓ,almeno per quanto ne so io.... In definitiva vorrei capire se rischio qualcosa penalmente se un chirurgo si infetta pungendosi senza che io gli ho detto nulla,grazie mille per l'attenzione


Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

filips

Utente semplice
3 interventi
14/03/2014 13:03:54
Per quanto riguarda eventuali mendaci attestazioni circa eventuali patologie in atto o pregresse, credo che la rilevanza penalistica debba essere chiaramente espressa nel documento stesso esibito dal medico.

Peraltro, nella fattispecie in cui il paziente non sia a conoscenza di fattori di rischio per il medico curante, alcuna rivendicazione potrebbe venire da questi avanzata, rientrando le conseguenze nella tipicitÓ di rischio che contraddistingue l'esercizio della professione.

Rispondi


alfaa

Utente semplice
1 interventi
17/03/2014 04:15:41
grazie per la risposta filips,tu sei avvocato?

Io so che loro chiedono questa cosa nella anamnesi che devi compilare,non so che valore giuridico abbia l'anamnesi... Io dichiarer˛ di essere siero+ solo se c'Ŕ un obbligo giuridico ma non mi pare ci sia con i dottori che ti fanno una operazione,tuttavia il problema sta nel fatto che fanno firmare questa anamnesi...

Rispondi


filips

Utente semplice
3 interventi
21/03/2014 20:48:35
Non sono avvocato. Non vedo comunque dove stia il problema. Chiunque ha diritto ad una prestazione professionale, non valgono discriminazioni di sorta. Il mio consiglio, pertanto, Ŕ di essere sempre il pi¨ possibile chiari: il medico sa di certo come deve comportarsi.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
problema centro di fisioterapia convenzionato paziente esente da pagamento
caduta ramo del comune responsabilitÓ ex 2043 c.c. o 2051 c.c.?
responsabilitÓ eredi per vizi immobile venduto dal de cuius
responsabilitÓ ds per furti reiterati in assenza di sistemi di allarme
prescrizione del diritto al risarcimento del danno da responsabilitÓ medica.
prescrizione del diritto al risarcimento del danno da responsabilitÓ medica.
responsabilitÓ per scorretta informazione del proprietario in sede contrattuale
responsabilitÓ dei genitori in caso di festa di compleanno con minori
urgente bisogno di aiuto su un caso di usucapione!
regime di responsabilitÓ in caso di morte di collaboratore domestico irregolare
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading