Discussione: contestazione parcelle sproporzionate e codice deontologico.

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

arcy
Utente registrato
10/11/2013
10:34:11
Salve
volevo porre alla vostra attenzione il seguente quesito:
Qualora venisse sottoposta al cliente una parcella per il compenso dell'avvocato manifestatamente sproporzionata alla prestazione resa può essere contestata e in che modo?
In ultimo, il mio avvocato, nonchè parente stretto, sta conducendo una causa civile per mio conto e sin dalla prima fase (studio e analisi) si è appoggiato ad altro studio legale e ha presentato tutti gli atti in tribunale a firma e nome di un suo collega che io non ho mai avuto rapporti e non mai avuto il piacere di incontrare per una sola volta. In considerazione che negli ultimi tempi i rapporti famigliari si sono fortemente incrinati, temo di ricevere un tiro mancino sia sulla richiesta del compenso che ulteriori danni di altro genere che possano incidire sul buon esito della causa per cui questa situazione, rappresentando una condotta non improntata alla coerenza e non in linea con il codice deontologico nonchè regolAMENTO DEL CONSIGLIO NAZIONALE fORENSE può costituire un valido motivo per presentare un esposto all'ordine degli avvocati?
Fiducioso di una vostra fattiva risposta e ringraziandovi anticipatamente per l'attenzione che vorrete dedicare al mio quesito
cordiali saluti


Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

avvocato_lavinia_tarli

Utente avanzato
19 interventi
22/11/2013 17:23:23
Credo di aver già risposto nell'altro forum, comunque, preciso che sarebbe opportuno prendere contatti con il legale al quale risulta che lei abbia firmato il mandato e cioè, a quanto dice, non al parente, ma al collega del parente e chiedere una pre nota in modo da sapere in anticipo quale sarà la richiesta finale del compenso e poterla confrontare con i parametri di cui alle tariffe forensi previste dal DM 140/2012.
Avv.Lavinia Tarli
www.avvocato-legale.it

Rispondi


arcy

Utente avanzato
42 interventi
18/12/2013 15:30:21
La ringrazio.
Mi scusi se ho impostato lo stesso quesito su forum diversi.


Rispondi


arcy

Utente avanzato
42 interventi
19/12/2013 15:10:08
salve
posso, eventualmente avvalermi dell'assistenza legale di altro avvocato di mia fiducia in sostituzione dell'attuale visto che , per motivi familiari, i rapporti sono fortemente compromessi, deteriorati e non vi è alcun margine di recupero?
Grazie

Rispondi


arcy

Utente avanzato
42 interventi
02/02/2014 07:52:47
Da un attenta lettura del D.M. del 20 luglio 2012 n. 140 e relative tabelle "A" dei parametri in annesso, poichè il nuovo difensore mi ha precisato che le fasi della controversia sinora effettivamente svolte sono solo due (studio e introduttiva), trattandosi di un valore della controversia "indeterminato" e quindi riferito alla fascia 25.000-50.000 euro, ho stimato il compenso che dovrebbe chiedere il precedente difensore nella considerazione che applichi il massimo delle forbici da -50% (minimo) a + 150 % (massimo) dei parametri di riferimento per un importo complessivo di euro 4.500, anche se un pò altina ma purtroppo nulla da eccepire poichè congrua e prevista.
La mia preoccupazione è se l'importo sia notevolmente sproporzionato rispetto a quello stimato seppur al massimo.
Come mi devo comportare?
Grazie

Rispondi


arcy

Utente avanzato
42 interventi
02/02/2014 07:52:48
Da un attenta lettura del D.M. del 20 luglio 2012 n. 140 e relative tabelle "A" dei parametri in annesso, poichè il nuovo difensore mi ha precisato che le fasi della controversia sinora effettivamente svolte sono solo due (studio e introduttiva), trattandosi di un valore della controversia "indeterminato" e quindi riferito alla fascia 25.000-50.000 euro, ho stimato il compenso che dovrebbe chiedere il precedente difensore nella considerazione che applichi il massimo delle forbici da -50% (minimo) a + 150 % (massimo) dei parametri di riferimento per un importo complessivo di euro 4.500, anche se un pò altina ma purtroppo nulla da eccepire poichè congrua e prevista.
La mia preoccupazione è se l'importo sia notevolmente sproporzionato rispetto a quello stimato seppur al massimo.
Come mi devo comportare?
Grazie

Rispondi


arcy

Utente avanzato
42 interventi
02/02/2014 08:32:51
Da un attenta lettura del D.M. del 20 luglio 2012 n. 140 e relative tabelle "A" dei parametri in annesso, poichè il nuovo difensore mi ha precisato che le fasi della controversia sinora effettivamente svolte sono solo due (studio e introduttiva), trattandosi di un valore della controversia "indeterminato" e quindi riferito alla fascia 25.000-50.000 euro, ho stimato il compenso che dovrebbe chiedere il precedente difensore nella considerazione che applichi il massimo delle forbici da -50% (minimo) a + 150 % (massimo) dei parametri di riferimento per un importo complessivo di euro 4.500, anche se un pò altina ma purtroppo nulla da eccepire poichè congrua e prevista.
La mia preoccupazione è se l'importo sia notevolmente sproporzionato rispetto a quello stimato seppur al massimo.
Come mi devo comportare?
Grazie

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
contestazione fattura emessa su lavori mai eseguiti
contestazione parcella collega
contestazione parcelle sproporzionate e codice deontologico.
operato avvocato e parcelle di pagamento richieste
sanzione 196 bis comma 2 codice della strada
indicazione codice fiscale
codice fiscale per associazione non riconosciuta
citazione, codice fiscale errato
nuovi articoli 474 476 codice proc civile
info urgente sul codice penale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading