Discussione: Caso di Condomino apparente

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

madi
Utente registrato
18/05/2013
18:50:52
Nel mio Condominio si è registrato un caso di "Condomino apparente". In breve, l'inquilino che occupa l'appartamento, da qualche hanno, ha chiesto all'Amministratore di far riferimento a lui per tutte le problematiche inerenti la vita Condominiale, comprese consegne convocazioni e verbali assemblee. Questa richiesta "anomala" è dovuta al fatto che il proprietario è morto e gli eventuali eredi non sono rintracciabili. L'inquilino dichiara (con comunicazione all'Amministrazione consigliata dall'Avvocato) di essere in attesa di soluzione della questione anche perché (probabilmente) vuole acquistare l'appartamento, pur sapendo di essere in regime di "Condomino apparente".
Come deve comportarsi l'Amministratore? E' sufficiente la dichiarazione firmata dall'inquilino che chiede di essere l'unico referente dell'appartamento?
Grazie. MADI



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
19/05/2013 00:21:27
In realtà dovrebbe essere compito dell'amministratore ricercare l'erede del proprietario defunto, leggi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/Indirizzi.htm

Il vostro caso particolare non genera però problematiche tali da inficiare la gestione condominiale.

Se l'inquilino accetta di sostituire il proprietario nella corresponsione delle quote, l'amministratore può benissimo accettare, salvo conguagliare quando l'erede si renderà reperibile.

Rispondi


madi

Utente avanzato
68 interventi
20/05/2013 09:44:02
Nel caso di responsabilità per danni ad altri dovuti, ad esempio, per infiltrazioni nell'appartamento sottostante, si può comunque far riferimento al Condomino apparente, escludendo gli introvabili proprietari?

Grazie MADI

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
20/05/2013 13:19:47
Se l'attuale utilizzatore dell'unità immobilare accetta di sostituire temporaneamente in tutto e per tutto il legittimo proprietario (erede), dovrà accettare anche di sopportare eventuali danni generati dall'appartamento stesso.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
definizione di condomino ai fini dell'applicazione della limitazione delle deleghe (art. 21 l. 220/2
un condomino può farsi assistere nella riunione di condominio dal suo avvocato?
incongruenza quota pagata dal condomino e quota versata dall'amministratore per detrazione ristruttu
necessità di convocare anche il condomino che propone la mediazione
spese acqua condominiale in caso di appartamento disabitato
condomino che non ottempera alla richiesta assembleare
iniziative dell'amministratore per condomino moroso
richiesta condomino anomala
richiesta notizie debiti condomino
decr. ing. del condominio per lavori (contro condomino) e precedente titolo giudiziale dell'impresa
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading