Discussione: Spese di Aggiornamento Anagrafica Condominiale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

miki11
Utente registrato
17/05/2013
14:37:58
Ai primi di marzo ho ricevuto una lettera da parte dell’amministratore dove veniva riportato il nuovo art 35 del nuovo regolamento del condominio in cui si richiedeva l’aggiornamento dell’anagrafica e in cui, come da stesso articolo, si intimava la consena entro 30 gg pena l’addebitamento dei costi sostenuti per l’acquisizione delle informazioni.

Tale Nuovo Regolamento però parte dal 13 giugno 2013.
Ieri, alla riunione, ho scoperto che, nonostante gli avessi portato il foglio compilato, l’amministratore mi aveva già addebitato 80 € di costi per l’acquisizione dei dati, sostenendo che la lettera era chiara.

Ora vorrei sapere se posso rivalermi in quanto, come già sopra riportato, il Nuovo regolamento non è ancora valido, in quanto partirà dal prossimo 13 giugno e io oltretutto per tale data, essendo ieri il 16/5 i dati glieli ho procurati.
In pratica si può far partire una legge ancor prima che sia in vigore?




Grazie
javascript:scrivi('')



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
19/05/2013 00:14:18
Per l'aggiornamento dell'anagrafica previsto dalla riforma del condominio, non dovrebbero essere chiesti costi aggiuntivi da parte dell'amministratore se non le spese vive per le fotocopie e l'archiviazione delle informazioni.

Se ogni residente nel condominio fornisce in tempo utile le informazioni richieste all'amministratore, non ci dovrebbero essere addebiti di ulteriore spese.

In realtà l'anagrafica è già richiesta tutt'oggi, ancora prima che entri in vigore l'obbligatorietà sancita dal nuovo articolo del Codice.

Ne abbiamo parlato spesso nel forum.

http://www.condomini.altervista.org/

I dati richiesti dalla nuova norma non possono comunque essere reperiti direttamente dall'amministratore, deve sempre chiederli al residente: es. controllo caldaia, certificazione impianto elettrico, gas, ecc.

Nel tuo caso non si capisce quindi con quale giustificazione l'amministratore richieda un contributo e per quali spese da lui sopportate ...

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese personali pulizie scale
costruzione pergola su terrazza condominiale privata
utilizzo del c/c condominiale
spese individuali per recupero morosità
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
parcheggio cortile condominiale
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading