Discussione: frazionamento appartamento-assenso assemblea condominiale- divisione millesimi

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

mattygio
Utente registrato
04/04/2013
20:40:44
Salve a tutti vi racconto le mille peripezie a cui sono andato incontro per il frazionamento dell’immobile non ancora concluse!!
nell'anno 2011 ho avanzato richiesta di frazionamento di un appartamento in condominio con apertura di nuova porta su parte comune (pianerottolo)all'ufficio tecnico di un comune in prov di sr. Il comune ha autorizzato il proggetto di ristrutturazione e frazionamento con nuovo progetto. pertanto ho dichiarato l'inizio lavori all' amministratore il quale ha convocato l'assemblea perchè riteneva opportuno che l'apertura della nuova porta su pianerottolo fosse autorizzata (la porta acquistata era della stessa foggia delle due porte già presenti e sarebbe stata posta su muro divisorio l’appartamento di proprietà - pianerottolo). La prima assemblea non ha raggiunto il minimo per deliberare. Nel contempo un condomino ha scritto una lettera all'ufficio tecnico del comune indicando i motivi ostativi secondo cui riteneva non dovesse essere aperta la porta. Il comune in seguito alla missiva del condomino ha revocato l'autorizzazione(adducendo che non era stato tutelatoil diritto di terzi! Allorchè armato di tutte le normative riguardanti frazionamenti dove era ben chiara la posizione del legislatore sulla possibiltà di aprire una nuova porta su pianerottolo (che non modificava prospetto che non impattava sulla stabilità dell'edicifio e che la porta aveva battente interno all’appartaento senza invadele l’area del pianerottolo, ecc ecc) le proponevo all'amministratore che, insospettito da tutte le sentenze a favore, ha richiesto un parere legale al legale del condominio, Detto parere confermava la possibilità di aprire una porta su pianerottolo per il frazionamento purchè l'apertura della stessa avesse battente interno all’appartamento senza ivadere nell’pertura l’aerea del pianerottolo (cosa che era già stabilita nella planimetria presentata) . pertanto l'amministartore convocava nuovamente l'assemblea ponendo in visone il parere legale che ìesplicitava che i lavori non necessitavano dell' autorizzazione dell'assemblea. I presenti all’assemblea non ritenendo valido detto documento, lette le rimostranze scritte del condomino che aveva già scritto al comune, hanno deciso di procedere alla delibera deliberando contro l’apertura della porta (senza maggioranza per nessuna delle 2 parti) . L'ufficio tecnico comunale in assenza di delibera condominiale su continuo sollecito da parte mia ha avviato una finta procedura per richiedere parere legale al comune (finta perchè dopo 6 mesi l’ufficio competente non si è espresso in merito) Dopo 6 mesi circa trovandomi alle strette con i tempi ed avendo alcuni impianti idrici deteriorati e apprezzata una perdita d’acqua dagli stessi (trascorsi 6 mesi dalla prima autorizzazione) decidevo di modificare il progetto e di ricavare il secondo ingresso dietro la porta esistente al fine di iniziare i lavori di ristrutturazione frazionamento /(doppia porta) . Ricevevo l'autorizzazione comunale e sanitaria al frazionamento e comlpetavo i lavori di frazionamento con dichiarazione di fine lavori dopo un anno dalla prima autorizzazione . Stando così le cos ho 3 domande:

posso citare per danni i condomini che hanno deliberato contro per aver impedito un mio diritto?(sicuramente un appartamento con ingresso indipendente ha valore maggiore di un ingresso con doppia porta!(oltre ad aver compresso di circa 3 mq lo spazio a mia disposizione aver dovuto acquistare una porta in più aver dovuto cambiare ditta per esecuzione per il ritardo con aumento di costi)
che procedura dovro attuare qualora (tra 1 anno) decidessi di dividere(in seguito a frazionamento catastale) le quote millesimali per vendere gli immobili?
che procedura devo attuare per poter aggiungere un nuovo pulsante citofonico e nuova cassetta della posta?
naturalmente in questo momento per i condomini che sanno dei miei lavori siccome esternamente tutto è come prima per loro nulla è variato. Naturalmente il caro condomino che più si è espresso contro ha già fatto sapere che il frazionamento non è consentito (nel regolamento non c’è scritto nulla contro) per un problema di ridi visioni millesimi. C’è da precisare che nello stesso condominio ma scala diversa ci sono 2 appartamenti con frazionamento fisico e porta aggiuntiva aperta su pianerottolo (con autorizzazione comunale per uno di questi proprio in periodo analogo alla mia prima richiesta!)
grazie per i preziosi consigli



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
appartamento in comproprietà e divisione giudiziale della comunione
divisione eredità di mia zia
opposizione divisione giudiziale
relazione tra accordo privato e relativo frazionamento
costituzione assemblea e maggioranza per delibere assembleari srl
valutazione suddivisione dei beni mobiliari fra gli eredi
associazione culturale "questione soci non proposti all'assemblea generale"
divisione dei beni di un genitore senza testamento.
divisione di un immobile tra eredi da genitori in vita.
problemi di condivisione in appartamento
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading