Discussione: Resposabilità civile e impianto elettrico

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

angelo.masi
Utente registrato
02/04/2013
10:14:42
Buongiorno, chiedo informazioni sulla messa a norma degli impianti elettrici in condominio e delle responsabilità dell'amministratore.
La norma prevede l'utilizzo di cavi multipolari e riguardo ai montanti una sezione minima di 6mmq ed una adeguata protezione dello stesso con interruttore differenziale; ma nonostante il regolamento di condominio preveda come parti comuni gli "impianti di illuminazione" e le "colonne impianti elettrici fino al punto di diramazione ai singoli alloggi" alcuni condomini rifiutano tale adeguamento dicendo che ogni condomino deve provvedere facoltivamente a tale lavoro e relative spese escludendo persino la ripartizione con tabella millesimale. Essendo una questione di sicurezza, in qualità di amministratore, come posso tutelare chi vuole adeguare il proprio impianto e quali responsabilità ha l'amministratore in caso di un eventuale incidente causato dagli impianti elettrici inadeguati? Una polizza assicurativa del condominio o dell'amministratore prevedono che gli impianti siano a norma e che solo in tal caso sono valide le garanzie. Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10141 interventi
02/04/2013 19:51:46
In questo caso sarebbe opportuno tentare di applicare il 2° e 3° comma dell'art. 1123 del C.C.

Tentare di suddividere la spesa secondo la "distanza" di ogni unità immobiliare dai punti di presa dell'energia elettrica, in questo modo nessuno potrebbe creare ostacoli (le unità immobiliari più alte pagano quindi di più); vi sono precise sentenze di Cassazione che indicano questa via (la stessa per le tubazioni idriche).

Per l'illuminazione degli spazi comuni il criterio può essere solo quello millesimale.

Al "solito" link trovi i riferimenti:

http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi


angelo.masi

Utente semplice
2 interventi
02/04/2013 21:18:27
La tabella millesimale utilizzata è derivata per una metà in proporzione alle parti di piano di proprietà e per l'altra metà in proporzione all'altezza dei piani con i rispettivi coefficienti.
Nel regolamento condominiale è indicato l'uso della tabella per spese di pulizia, di illuminazione e manutenzione delle scale e dell'androne.
Cosa ne pensate, potrebbe ben rappresentare un valido metodo di ripartizione? Se questo non bastasse, quali responsabilità ha l'amministratore?

Rispondi


claistron

Staff
10141 interventi
02/04/2013 21:41:47
Ti ho già risposto sopra.

La tabella scale da te indicata potrebbe rappresentare una soluzione.

Ricorda comunque che la metà per il valore millesimale non è congrua per la tua situazione (2° comma 1123)

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
lavori impianto idraulico e scarichi
pianta impianto idraulico
spese condominiali a fronte di un impianto fotovoltaico non attivo
dissenzienti per impianto videosorveglianza
distacco impianto centralizzato del riscaldamento
suddivisione spese ripristino cancello elettrico condominiale
impianto di riscaldamento centralizzato dismesso
installazione impianto videosorveglianza
condomino distaccato dall'impianto centralizzato di riscaldamento
impianto acqua condominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading