Discussione: Validità autorizzazione edilizia e termini di ricorso alla stessa

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

dimilusa
Utente registrato
02/01/2013
08:59:03
Buongiorno e buon anno a tutti.
Espongo la mia domanda:
il mio nuovo vicino, arrivato nel 2011, mi sta impugnando, in sede civile, un'autorizzazione edilizia del 1987 per lavori eseguiti nel mio appartamento.
Lui dice che per la natura dei lavori necessitava una concessione edilizia e che i lavori, sempre a suo dire, non lìavrei iniziati entro i tre anni previsti.
io ho letto la legge dell'epoca, la 47/85 e da nessuna parte ho trovato i termini di inizio e fine lavori riferiti ad una autorizzazione, tant'è che sulla stessa non è stata posta nessuna condizione di inizio e fine lavori che, per motivi economici, sono stati trminati intorno al 1992.
Il vecchio proprietario non ha mai posto problemi, vorrei sapere quali sono i termini per proporre ricorso contro un atto amministrativo risalente al 1987 e, se in merito, ci sono sentenze.
Un'altra domanda, nel 1990 ho montato, con altri condomini, delle tende da sole sul balcone chiedendo l'autorizzazione al proprietario del balcone sopra il mio in quanto aggettanti.
Il nuovo vicino mi contesta il fatto che la sia la tenda che i relativi braccetti aprono sul suo fondo.
Debbo togliere la tenda, che andava bene al vecchio proprietario, oppure posso tenerla?
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10144 interventi
04/01/2013 21:07:07
Questa sezione del forum riguarda le problematiche del condominio e della casa, non questioni legali ....

Se la tenda che hai citato invade la "lolonna d'aria" sovrastante il fondo privato del vicino, devi chiedere il suo permesso per lasciarla in quella posizione.

Se la tenda esiste in quella posizione da oltre 20 anni, hai acquisito il diritto di lasciarla in quella posizione.

Trovi tutti i riferimenti giurisprudenziali al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
problemi causati dalla canna fumaria
sottrazione alla azione legale
copertura posti auto in assenza autorizzazione assemblra
il costruttore non vuole mettere le infrastrutture per allaccio telecom
come scrivere l'autorizzazione al cambio di destinazione d'uso per gli affittuari di un locale comme
installazione porte tagliafuoco
restituzione somme elargite dalla compagnia di assicurazione
informazioni da richiedere per verifica consumi dopo installazione ripartitori
ripartizione spese ballatoio e infiltrazioni
installazione nuova canna fumaria.
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading