Discussione: Problema su condono edilizio

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Lucia51
Utente registrato
12/11/2012
11:43:30
Buongiorno, vorrei sapere se qualcuno mi può aiutare a risolvere un problema. I miei figli hanno comprato nel 2001 due appartamenti (posti uno di fronte all’altro sullo stesso piano) facenti parte di un fabbricato costruito prima del 1° settembre 1967 e per i quali il vecchio proprietario aveva presentato nel 1986 domanda di concessione in sanatoria. Però abbiamo scoperto che tutto è rimasto fermo perché a suo tempo è stata pagata l’oblazione dovuta (almeno secondo i calcoli del vecchio proprietario) , come risulta dagli atti, ma non è stato fatto l’accatastamento. Noi ci siamo premurati di accatastare i due appartamenti ed abbiamo chiesto al comune un certificato di concessione edilizia, però ci è stato negato. Il diniego è dovuto al fatto che il vecchio proprietario aveva presentato un’unica domanda di sanatoria considerando gli appartamenti come se fosse uno solo ma dichiarando la superficie complessiva ed il numero totale dei vani. Vorrei sapere come risolvere questo problema senza dover sborsare un sacco di soldi (hanno chiesto circa 3000 euro) e comunque chi deve eventualmente pagare la cifra dovuta. Mi scuso se mi sono dilungato e ringrazio anticipatamente per la risposta.Buongiorno, vorrei sapere se qualcuno mi può aiutare a risolvere un problema. I miei figli hanno comprato nel 2001 due appartamenti (posti uno di fronte all’altro sullo stesso piano) facenti parte di un fabbricato costruito prima del 1° settembre 1967 e per i quali il vecchio proprietario aveva presentato nel 1986 domanda di concessione in sanatoria. Però abbiamo scoperto che tutto è rimasto fermo perché a suo tempo è stata pagata l’oblazione dovuta (almeno secondo i calcoli del vecchio proprietario) , come risulta dagli atti, ma non è stato fatto l’accatastamento. Noi ci siamo premurati di accatastare i due appartamenti ed abbiamo chiesto al comune un certificato di concessione edilizia, però ci è stato negato. Il diniego è dovuto al fatto che il vecchio proprietario aveva presentato un’unica domanda di sanatoria considerando gli appartamenti come se fosse uno solo ma dichiarando la superficie complessiva ed il numero totale dei vani. Vorrei sapere come risolvere questo problema senza dover sborsare un sacco di soldi (hanno chiesto circa 3000 euro) e comunque chi deve eventualmente pagare la cifra dovuta. Mi scuso se mi sono dilungata e ringrazio anticipatamente per la risposta.



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
problema centro di fisioterapia convenzionato paziente esente da pagamento
problema compravendita: richiesta di silenzio assenso in forma esplicita
problema con acquisto online
problema legato a querela.
art. 913 e art. 908 problema
problema di diritto commerciale, probabile truffa.
ho avuto un problema a scuola con una prof e rischio una denuncia anche se sono innocente
problema su condono edilizio
problema con venditore internet
problema recupero crediti fideiussione bancaria
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading