Discussione: Firma apocrifa su un contratto di comodato d'uso

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

spupazza@hotmail.com
Utente registrato
02/08/2012
19:47:52
Firma apocrifa su un comodato d'uso
Salve, spero qualcuno sappia aiutarmi anche solo a grandi linee. Mia nonna e' morta nel 2007 lasciando circa 3 appartamenti in eredita' ai suoi 6 figli. Su questi appartamenti vi era una ipoteca di circa 100k, a causa di un mutuo cointeastato a mio zio (nullatenente e disoccupato, in seguito anche deceduto e con debiti fin al collo) e mia nonna (che in pratica faceva da garante. Morta mia nonna i pagamenti delle rate del mutuo sono cessati e la banca ha avviato le procedure per la riscossione del credito. In questi 3 appartamenti vivono 3 dei figlio di mia nonna. Nel 2008 e' morto anche mio padre, e cosi' io e i miei fratelli siamo entrati nella successione. In seguito alla morte di mio padre, un mio zio ha depositato un contratto di comodato d'uso che garantiva ai 3 fratelli che vivono nei 3 appartamenti, l'uso per ben 20 anni ovviamente a titolo gratuito. La firma di mio padre e' sicuramente falsa, abbiamo recuperato una copia dell'atto ed e' evidente ad occhio nudo e inesperto la differenza calligrafica (davvero e' evidentissima), oltre al fatto che l'atto e' stato depositato successivamente alla morte di mio padre. Il problema principale del comodato e' che pregiudica irrimediabilmente il valore dei 3 appartamenti, nel momento in cui verranno messi all'asta. In quanto eredi di mio padre, potremmo essere penalizzati di circa 60-70 mila euro.
Ora quello che vorrei sapere e':
1-Se faccio causa, per via della firma falsa, qualora possa vincere la causa, posso addossare le mie spese legali alla controparte che eventualmente perdera' la causa?
2-Avete idea dei tempi e dei costi (anche in linea generale)che una causa del genere possa comportare?
3- Puo', colui che ha depositato il contratto di comodato, farla franca dicendo che non sapeva che la firma era falsa? (magari addosando la colpa su uno dei fratelli nullatenenti)
4-Posso essere risarcito, nel caso di vittoria nella causa, degli eventuali mancati guadagni derivanti dall'uso degli immodili (in poche parole mancati affitti per tutti questi anni)



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
costituzione di parte civile con autentica del difensore ma senza firma della parte costituente
cambio conduttore contratto di locazione
verifica di legittimità per richiesta cambio destinazione d'uso immobile condominiale
contratto telefonico
omettere firma autografa per privati?
recesso contratto master
contratto fornitura gpl
vizi - contratto subfornitura
contratto di collaborazione tra consorzio e ente pro lco
raccomandata respinta e risoluzione di contratto
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading