Discussione: Clausola su regolamento di condominio contrattuale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

ale66
Utente registrato
15/04/2012
09:42:47
Salve vorrei acquistare un appartamento in un Condominio nel quale c'è un reg. contrattuale con una clausola che ritengo arbitraria, vorrei sapere se ho ragione o no. La clausola è testualmente scritta così:
Alienazione unità immobiliari.
Ogni condomino che pone in vendita la sua u.i. deve preventivamente comunicare, per scritto, l'importo di vendita richiesto ad ogni condomino facente parte dell'edificio per dar modo di esercitare un diritto di prelazione all'acquisto, eguagliando l'importo richiesto. Il condomino interessato all'acquisto deve comunicare al condomino venditore con atto notificato a mezzo a/r, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione, di voler esercitare il diritto di prelazione, offrendo esplicitamente condizioni uguali a quelle comunicategli. Scaduto il termine di 30 giorni, senza che nessuno dei condomini appartenenti all'edificio abbia comunicato al condomino venditore intenzioni di acquisto, si ritiene decaduto il diritto di prelazione ed il condomino venditore è libero di vendere a chicchessia, ad una cifra non inferiore a quella comunicata precedentemente a tutti i condomini.

Volevo sapere è vessatoria una clausola del genere, ossia se acquisto, un giorno nel rivendere, dovrò anche io rispettarla?
Faccio presente che il venditore ha affidato ad una agenzia immobiliare la vendita di questo appartamento dopo aver proceduto secondo la regola contrattuale.
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10144 interventi
15/04/2012 19:32:25
La clausola in oggetto non è contemplata dal Codice, anzi, il diritto di prelazione in questo caso non potrebbe essere invocato.

Purtroppo però se questa clausola è inserita in un regolamento "contrattuale" da tutti sottoscritto al momento del rogito (primo rogito e rogiti seguenti dei successivi acquirenti), ha pieno valore e deve essere rispettata.

L'unico appiglio potrebbe essere quello di controllare se detto regolamento "contrattuale" è stato regolarmente trascritto nei registri immobiliari.
Se ciò non fosse (spesso non viene trascritto per evitare i relativi costi), allora il successivo acquirente non è tenuto a sottoscrivere clausole inserite e può rifiutarsi di farlo. (Cassazione)



Rispondi


ale66

Utente avanzato
7 interventi
16/04/2012 15:46:00
Grazie per la risposta Claistron, effettivamente questo regolamento è trascritto nei registri immobiliari, perciò, alla luce della sua risposta ho capito che non c'è nulla da fare. Grazie ancora per la puntualità e la precisione nella risposta.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
revoca mandato delegati super-condominio
tredicesima all'amministratore di condominio
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
numero minimo di ui per definire un super-condominio
un condomino può farsi assistere nella riunione di condominio dal suo avvocato?
condominio senza amministratore ad insaputa dei condòmini
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
decreto ingiuntivo al condominio: è obbligatorio indicare il codice fiscale?
amministratore di condominio e proprietario di maggioranza
"catturato" da un nuovo condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading