Discussione: Correzione ripartizione spese ascensori

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
03/03/2006
16:22:01
Buongiorno a tutti mi sono appena iscritto e spero che qualcuno possa veramente aiutarmi.
Abito dal ’99 in un condomino, faccio parte del consiglio di condominio da fine ottobre e vi racconto la mia storia nel modo più sintetico possibile.
Spero di non fare errori nelle regole del forum.

Dopo uno studio di alcuni mesi su:
- ripartizione spese,
- regolamenti definiti contrattuali e condominiali,
- tabelle millesimali (anche se chiamate in maniera diversa e con somma diversa da 1000)
un testo di ripartizione spese.
Mi sono accorto che nel mio condominio (2 fabbricati di: 14+21 e 21+14+21 appartamenti, 2 e 3 scale) costruiti da una cooperativa circa 35 anni fa, sono state prese alcune decisioni secondo me sbagliate e in particolar modo sull’ascensore (grande argomento per i prossimi anni).
Il costruttore sul regolamento non parla minimamente su come ripartire le spese di ascensore, elabora un'unica tabella per i 5 ascensori definita “numeri” e non mill. di cui il totale è 3877,40 e non 5000.
A scioglimento della cooperativa l’assemblea condominiale decide di fare la scissione con il seguente ordine del giorno:
“Approvazione scissione tabella millesimale” cito le parole dell’amministratore del tempo nel ’74:
“Le tabelle mill. nuove derivano dalla vecchia che comprendeva tutti e 2 i fabbricati, si è operato suddividendo i 5 ascensori prima per fabbricato poi per scala. Il criterio usato è quello comune in tutti i condomini e prescritto dai regolamenti; può darsi che qualche condomino possa essere avvantaggiato rispetto ad un altro, tuttavia è il sistema migliore.” (A voi i commenti)
Questo si è deciso, in 2 convocazione, con 52 condomini su 35+56, per mill. 591,00 su 1000 di proprietà.
La scissione è stata fatta prendendo i “numeri” di ogni scala e con una parametrizzazione (proporzione) ora ogni scala ha come somma 1000.
Nel fabbricato dove abito ci sono 2 ascensori con un unico contratto integrale ed un canone di 5500 euro circa, ora con le “nuove“ tabelle 2000 mill. per le 2 scale paghiamo circa il 13% in più rispetto alla tabella redatta dalla cooperativa, considerando solo i “numeri” 1511,87 delle 2 scale.

Arrivo a queste conclusioni:

TABELLA ASCENSORI CREATA DAL COSTRUTTORE
Totale scala A: 852,376 Totale scala B: 659,494 (la mia)
Totale scale : 1511,87

CREAZIONE TABELLA ATTUALE( è una semplice proporzione )...
... non serve a niente se applicata male, serve solo a sbagliare la ripartizione della spesa.
( vedi esempio più avanti).

(X (vecchio valore)/Nota)= (Y (nuovo valore)/1000)
Nota: scala A: 852.376
scala B: 659.494

Per avere una corretta ripartizione è necessario fare prima la seguente considerazione:

852,376/1511,87 + 659,494/1511,87 = 0,563789… + 0,436210 appros. 0,564 + 0,436 = 564 mill. + 436 mill.

scala A: 564 mill. della spesa totale ascensore
scala B: 436 mill. della spesa totale ascensore

***NOTA!!! Avendo un contratto integrale su entrambi gli ascensori, era sufficiente ma non necessario, applicare la seguente proporzione:

(X (vecchio valore)/1511,87) = (Y (nuovo valore)/1000)

o meglio ancora la tabella del costruttore.

Esempio : Poincarè
Costo del canone 5414,24 euro

1 – Tabella del costruttore (852,376 ; 659,494): 89,719 numeri Poincarè
(5414,24 * 659,494)/1511,87 = 2361,75 euro spesa scala B
(5414,24 * 89,719)/1511,87 = 321,30 euro spesa Poincarè

2 – Ripartizione (564mill. , 436mill. ) con tabella attuale 136,042 mill. Poincarè
(5414,24 * 0,436) = 2360,60 euro spesa della scala B
(2360,60 * 136,042)/1000 = 321,14 euro spesa Poincarè

3 – Situazione attuale (500mill., 50% per scala):
(5414,24 * 0,5) = 2707,12 euro spesa della scala B
(2707,12 * 136,042)/1000 = 368,28 euro spesa Poincarè oppure
(5414,24 * 136,042)/2000 = 368,28 euro spesa Poincarè

4 – Ripartizione con proporzione in ***NOTA (1000 millesimi due scale): (59,343mill. Poincarè)
(5414,24 * 59,343)/1000 = 321,29 euro spesa Poincarè

Ne ho parlato con l’amministratore/condomino della scala “avvantaggiata” dice che è stato fatto un errore in passato ma non si può fare niente perché c’è una nuova tabella rispetto a quella del costruttore e un nuovo regolamento condominiale in cui esiste un articolo che parla di ascensori e per finire sostiene che il contrattuale è stato abbandonato quindi non ha più alcuna validità.
Gli rispondo che il nuovo regolamento non prende in considerazione il caso in cui ci sia un unico contratto, cioè si deve ripartire la spesa o con la tabella della cooperativa 1511,87 oppure parametrizzarla a 1000 e non usare 2 tabelle la cui somma è 2000.

Ora la mie domande sono:

1)Una proporzione è una modifica della tabella?
Se sì allora non c’è stata unanimità e quindi è possibile rivedere? E come procedere?
Se no sul contrattuale c’è scritto: “A scioglimento della cooperativa l’assemblea del condominio…..
Le deliberazioni che hanno per oggetto le eventuali abrogazioni o modifiche del divieto di scomporre l’unità degli appartamenti, devono essere sempre approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza dei partecipanti al condominio ed i 2/3 (666,66) del valore dell’edificio.”

2)hanno validità le delibere della scissione tabella e del regolamento condominiale anche se è passato tanto tempo?

3)E’ giusto e corretto che qualcuno si possa avvantaggiare rispetto ad un altro? Sapendo che il costruttore ha fatto una tabella la quale ti porta ad avere una certa spesa, attenzione non parlo di scissione perché tenendo gli stessi valori calcolati dal costruttore il discorso non cambia (guardare sopra nel mio intervento del 28 Feb), mentre se si parametrizza ti porta ad avere un’altra spesa ?

Cosa posso fare? Un grazie a tutti e complimenti agli ideatori e creatori di questo strumento essenziale per il vivere assieme senza essere dominati.

Un saluto
Poincarè







nullTABELLA ASCENSORI CREATA DAL COSTRUTTORE



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
03/03/2006 21:12:06
Buongiorno Poincarè

Innanzitutto la deliberazione sulla nuova ripartizione delle spese ascensore doveva essere impugnata dal dissenziente entro trenta giorni dall'approvazione. (eri presente, ti sei opposto, hai impugnato la delibera davanti al giudice nei termini stabiliti?)

La modifica della ripartizione delle spese, ancorchè inserite in un regolamento contrattuale, possono essere effettuate dall'assemblea (al contrario di ciò che pensano in molti!).
Ecco le Sentenze che confermano quanto ti dico:

http://www.condomini.altervista.org/ModifRegolContratt.htm

I conteggi da te effettuati potrebbero avere peso in seno ad una nuova assemblea dove potresti far constatare le eventuali incongruenze.

A mio avviso non puoi prendere in considerazione quanto si pagava prima rispetto a quanto si va a pagare ora, (chi ci guadagna e chi ci rimette) i conteggi dovrebbero essere semplificati, ogni scala paga il proprio ascensore e la suddivisione della spesa da te citata riguardo alla manutenzione "comune" dei due ascensori, verrà suddivisa in percentuale inizialmente una volta per tutte.

Come sempre trovi la normativa che ti serve qui:

http://www.condomini.altervista.org/

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
06/03/2006 16:42:54
Grazie Claistron,

ma ho un dubbio e scusa se insisto,
la modifica dei criteri di ripartizione delle spese in atto in un condominio deve essere convenuta per iscritto ed approvata da tutti i condomini, se il criterio da modificare risulta in un regolamento contrattuale di condominio (allegato agli atti di acquisto). E non per semplice maggioranza.

Cosa ne pensi?

Un saluto
Poincarè

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
06/03/2006 21:32:19
Normalmente le modifiche ai vincoli imposti da un regolamento "contrattuale" richiedono l'unanimità dei consensi.

In questo caso comunque ti invito a leggere attentamente le sentenze che ti ho proposto nel Link indicato sopra.

Saluti

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese personali pulizie scale
spese individuali per recupero morosità
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
riparto spese per assicurazione fabbricato
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading