Discussione: usucapione di parte comne pro indivisa

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

biancarosa
Utente registrato
22/10/2011
19:55:22
Che significa questa massima che posso usucapire, avendo i requisiti di legge il tutto in comune, ma non una parte di esso?

Poiché l'uso della cosa comune è sottoposto dall'art. 1102 c.c. ai due limiti fondamentali consistenti nel divieto per ciascun partecipante di alterarne la destinazione e di impedire agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto, esso non può estendersi alla occupazione di una parte del bene comune, tale da portare, nel concorso degli altri requisiti di legge, alla usucapione della parte occupata.
Cass., sez. II, 14-12-1994, n. 10699
Saluti e grazie.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10141 interventi
22/10/2011 22:21:24
A mio avviso fai confusione.

Leggi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/Usucapione.htm

Rispondi


biancarosa

Utente avanzato
13 interventi
22/10/2011 23:14:45
Ho letto le massime che mi hai cortesemente evidenziate , ma che stento, purtroppo a capire bene.
Sicuramente la mia domanda è stata infelice per cui cerco di spiegarmi meglio se ci riesco riportando il caso.
Vorrei usucapire soltanto una "parte" di corte comune , sussistendone i presupposti.
La corte ha un solo mappale, ma io posso dimostrare che solo su una parte di questa mi sono comportato con l'animo del proprietario e non come comproprietario. Mi è stato detto che non è possibile essendo comproprietario usucapire solo una parte di corte comune pro indivisa e che la mia domanda dovrebbe rivolgersi a tutta la corte avendo questa un suo mappale, ma questo non posso farlo in quanto ne ho posseduta, da circa 35 anni, solo una parte e per giunta ignorando che non fosse solo mia così come i comproprietari, penso, non avendola mai reclamata, ignoravano che gli apparteneva in comunione. Grazie. Una buona domenica.Bianca

Rispondi


claistron

Staff
10141 interventi
23/10/2011 22:00:31
Se hai letto al "solito" link avrai compreso che l'usucapione di un bene comune condominiale è quasi impossibile.

Oltretutto in tutti questi anni chi ha provveduto alla manutenzione e alla pulizia della corte in oggetto? Non penso che abbia solo tu provveduto a questo.

Un contenzioso sul tuo tema non ti vedrebbe vincitore.

Rispondi


biancarosa

Utente avanzato
13 interventi
26/10/2011 15:38:52
Grazie. Prendo atto di quanto cortesemente mi hai detto.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
innovazione su una parte comune
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
vendita 50% proprietà indivisa
servitù di passo coattiva per usucapione
partecipazione assemblea
usucapione/mediazione
tentativo di usucapione e millesimi di proprietà
non accettazione di un regolamento assembleare da parte del un nuovo acquirente di un appartamento
suddivisione spese da infiltrazioni negli appartamenti sottostanti una terrazza e parte del tettocon
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading