Discussione: corte comune di proprietà ?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

argi
Utente registrato
18/06/2011
21:14:16
Salve a tutti, ho bisogno di alcuni chiarimenti in relazione alla proprietà di corte comune, mi spiego: ho acquistato un vecchio immobile nella campagna cremonese con relative pertinenze, che nel corso degli anni ho ristrutturato; questo immobile di trova in una corte con altre abitazione di cui due, abitate solo nel periodo estivo, e tre sono in mano a degli istituti di credito. I lavori di ristrutturazione oltre che sugli immobili, si sono riversati anche sulla corte, tramite una gettata di cemento quarzato davanti all'abitazione principale e alle relative pertinenze. Prima di ciò il tecnico che si è occupato della relativa parte burocratica si è anche recato all'agenzia del territorio, che gli ha rilasciato una visura nella quale risulta che il mappale xxx (corte) è "legato" a diversi mappali x y z, sempre di mia proprietà. Sul rogito è riportato corte comune, nelle visure dell'agenzia del territorio, in fianco ad ogni mappale vi sono le annotazioni che riportano : a.c. ...e i numeri dei mappali delle relative pertinenze (sempre di mia proprietà). E' sufficiente questo per provare la proprietà della corte (inteso come fondo) visto che agli altri inquilini "vacanzieri" non risulta che il mappale xxx sia "legato" ai mappali di loro proprietà, anche se sul loro rogito, così dicono, risulta corte comune ? Il tecnico mi ha detto che la corte risulta comune perché indivisibile ma la proprietà del fondo è mia, e che gli altri hanno l'usufrutto abitativo. Qualcuno sa darmi qualche chiarimento in più ? ... Grazie.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
20/06/2011 00:31:52
Di solito i fatti stanno proprio così ....

La corte in oggetto può anche essere di tua proprietà, se così risulta dai mappali catastali e da visure presso l'Agenzia del Territorio.

Il fatto che sia di tua proprietà non preclude che anche le altre unità immobiliari prospicienti la corte abbiano pari diritto d'uso.

In caso di necessità di rifacimento, anche gli altri dovrebbero partecipare alle spese.

Se prendi invece un'iniziativa "personale" per la miglioria da te citata, i costi saranno esclusivamente a tuo carico


Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
palo della luce in una proprietà privata
innovazione su una parte comune
vendita 50% proprietà indivisa
cambio di destinazione o milgioramento della cosa comune
costruzione di un fabbricato su suolo comune
corte condominiale problemi
lavori su terrazzo di proprietà esclusiva
ripartizione spese riparazione infiltrazioni terrazza di proprietà e uso esclusivo per cene e feste
uso esclusivo della canna fumaria comune dismessa
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading