Discussione: contratto di affitto sulla prima casa

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 3 )
Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
27/09/2006 09:31:20
Ciao a tutti, sono anche io nelle stesse vostre condizioni cioè sto acquistando come prima casa un appartamento che vorrei affittare. Vorrei sapere se l'inqulino a cui affitterò la casa potrà richiedere lì la sua residenza, se potrà inoltre aprire utenze del gas, acqua, elettricità, linea telefonica ecc... E se potesse, posso tenere anche io la residenza in quello stesso appartamento o posso averla in un'altra abitazione dello stesso comune?
Grazie per eventuali risposte

Rispondi


claistron

Staff
10204 interventi
27/09/2006 09:43:55
Se hai letto attentamente tutta la lunga discussione ti sarai reso conto che puoi affittare la casa che hai costruito con i benefici "prima casa", salvaguardando le clausole che sono state ben espresse dagli intervenuti.
L'inquilino potrà porre la residenza nell'abitazione stessa.
Per il tuo ultimo quesito è meglio che chiedi informazioni presso l'apposito ufficio del tuo comune.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
14/10/2006 19:07:01
io trovo incongruente il fatto che un appartamento acquistato con le agevolazioni prima casa, quindi con l'obbligo di spostare la residenza entro un anno, pena la decadenza delle agevolazioni, possa essere affittato all'inquilino, il quale a sua volta sposta la sua residenza in tale immobile. E quando si chiede uno stato di famiglia cosa succede? E quando quella prima casa, con un contratto regolarmente registrato, diviene oggetto di reddito, cosa succede? E poi, nel caso in cui questo sia veramente possibile, si può affittare anche la prima casa acquistata sui piani di zona P.e.e.p? Sarei grata a chiunque potesse documentarmi o darmi indicazioni certe attraverso la normativa o gli uffici competenti o attraverso un sindacato inquilini, che nella mia zona non c'è. Ringrazio anticipatamente.6

Rispondi


claistron

Staff
10204 interventi
14/10/2006 19:38:16
Valeria, puoi benissimo esternare le tue "impressioni", ma queste restano tali.
Le norme sono quelle che hai letto in questa lunga discussione, se hai ancora dei dubbi, puoi telefonare gratuitamente all'Agenzia delle Entrate oppure mandare un semplice SMS, ti risponderanno subito e la risposta sarà la più "autorevole".

Qui trovi tutti i numeri che puoi utilizzare:

Agenzia delle Entrate

Rispondi


giustudio

Utente semplice
1 interventi
05/01/2007 20:57:47
Ciao Francesco, potresti indicare i dati di archiviazione relativi alla risposta ricevuta dall'Agenzia delle Entrate?
Grazie

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
25/01/2007 11:46:42
Ho un problema simile:
mi sono trasferita nella casa del mio fidanzato in un altro comune.
Ora vorrei affittare la mia casa. I miei dubbi sono i seguenti:
1 – Affittando una casa posso continuare a detrarre gli interessi passivi del mutuo come prima casa?
2 - Per mantenere la detrazione come prima casa sull’ICI posso fare un contratto di affitto in cui mantengo una camera in usufrutto?
Ma in questo caso, posso spostare la residenza in un altro comune o sono obbligata a causa dell'usufrutto?

3 - Affittando una casa, si è obbligati a spostare la residenza nel nuovo comune?

Grazie per le eventuali risposte, Milly

Rispondi


claistron

Staff
10204 interventi
25/01/2007 13:17:12
Milly, leggi la circolare dell'Agenzia delle Entrate che risolve le tue problematiche:

http://www.condomini.altervista.org/PrimaCasa.htm

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
25/01/2007 16:48:50
Ho telefonato all'ASPPI (Ass.Sindacale Piccoli Proprietari)per avere delucidazioni in merito, queste le risposte:
Affittando decade la detrazione degli interessi passivi del mutuo come prima casa e la detrazione sull’ICI.

Per evitare questo problema si può inserire una clausola nel contratto di affitto in cui ci si riserva l'uso esclusivo di una stanza sempre che l'inquilino sia d'accordo.
Non si può cambiare residenza ed occorre fare 2 nuclei famigliari.

Rispondi

Pagina: ««Precedente | Successiva »»

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ancora sulla idoneità delle maggioranze in assemblea
validità contratto di locazione non prorogato.
pretesa di approvare tabelle millesimali prima dei lavori straordinari
responsabilità amm. su stipula contratto di appalto
registrazione contratto di comodato?
come impugnare prima di una assemblea.
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
informativa nella prima assemblea utile
cambiare motivo di recesso di contratto affitto
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading