Discussione: modificare servitù di passaggio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

fede78
Utente registrato
26/09/2010
11:31:45
Salve,
mi chiamo Federica
volevo sapere se in casi particolari è possibile modificare o addirittura revocare la servitù di passaggio.
Cerco di spiegare meglio la mia situazioni:
I miei vicini (parenti) hanno servitù di passaggio davanti casa mia per arrivare nella loro abitazione.
Hanno possibilità di creare una nuova entrata prima della mia casa e anche nella strada principale, posso fare qualcosa?
Grazie e spero di aver spiegato bene!



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

maela

Utente avanzato
38 interventi
26/09/2010 13:24:47
ciao federica, l'esercizio delle servitù è disciplinato dagli artt. 1027 e seguenti del codice civile. la prima cosa da verificare è di che tipo di sevitù parliamo, coattiva o volontaria e come si è costituita, ossia per ordine di un giudice; per atto scritto ( es. contratto o testamento); per destinazione del padre di famiglia ( vuol dire che due proprietà, attualmente divise, prima erano possedute da un unico proprietario e quest'ultimo ha posto o lasciato le cose nello stato da cui risulta la servitù), oppure, infine, per usucapione, o per possesso ultrannale.
Detto questo ( e quindi valutati poi gli aspetti specifici del tuo caso), in linea generale la servitù si estingue quando non se ne usi per vent'anni, o per confusione ( resta un unico proprietario per entrambe le proprietà), o per espressa rinuncia da parte del titolare della servitù.
Se non sono decorsi vent'anni di non uso, l'impossibilità all'esercizio della sevitù o il venir meno della sua utilità non ne comportano l'automatica estinzione.
L'unica cosa che puoi fare a mio avviso ( fermo restando che dovrà valutarsi il caso specifico), in caso di mancanza di pacifico accordo, è agire ex art. 1055 del codice civile " cessazione dell'interclusione", il quale stabilisce che, se il passaggio cessa di essere necessario, può essere soppresso in qualunque momento ad istanza del proprietario del fondo dominante ( i tuoi parenti) o del fondo servente (tu), con restituzione dell'eventuale indennità percepita da parte tua. Nel caso in cui non si tratta di fondo intercluso ( come mi pare di capire) l'azione può fondarsi altresì sul principio che la cessazione del passaggio è possibile in quanto l'utilizzo di altra via di accesso non arreca eccessivo dispendio o disagio ai tuoi parenti, nel rispetto dell'art. 1051 c.c. e se il passaggio alternativo verso la pubblica strada non è inadatto o insufficiente alle necessità della proprietà dei tuoi parenti, ex art. 1052 c.c.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
servitù di passo coattiva per usucapione
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
passaggio tubatura gas del vicino nell'immobile da acquistare
servitu' di passaggio e art.1102
potatura siepe che ostruisce passaggio.
maggioranze per accettazione servitù di passaggio
problemi nel passaggio dariscaldamento centralizzato a d autonomo
parcheggio in una servitùdi passaggio per i servizi del condominio
servitù di passaggio
diritto di passaggio su mio balcone
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading