Discussione: separazione coniugale

Torna al forum: "discussioni" Stampa discussione (testo semplice)


Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

luva71
Utente registrato
16/09/2010
12:44:59
Buongiorno.
Sono sposata da 7 anni ed ho un bimbo di 4 mesi. Mio marito qualche anno fa mi ha tradito ed ora siamo in crisi anche a causa dei suoi genitori. Vorrei sapere che diritti ho come mamma lavoratrice. Non so se è importante ma mia suocere è in cura da uno psicologo per depressione.
Grazie


Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

difabiof

Utente avanzato
98 interventi
17/09/2010 12:23:44
Buongiorno, la risposta è complessa, si dovrebbe rivolgere ad un avvocato, per decidere se optare per una separazione consensuale o giudiziale, vedere quanto è il suo reddito e quello di suo marito,eventuali danni risarcibili, ecc...
Avv. Federica Di Fabio

Rispondi


maela

Utente avanzato
38 interventi
23/09/2010 14:04:27
La legge, dopo l'ultima riforma, stabilisce la regola generale dell'affidamento condiviso dei figli. Significa che, mentre prima si partiva dal presupposto di dover individuare il genitore affidatario, ora il punto di partenza è che entrambi sono tali, salvo che l'uno non dimostri che l'altro è inadeguato, per ottenere l'affidamento esclusivo. Detto questo, è evidente che il bambino non possa convivere con entrambi, per cui il giudice individuerà, tra i due genitori affidatari, quello c.d. "collocatario", ossia quello con il quale il minore condividerà la stabile dimora. Nel tuo caso,vista anche l'età del piccolo e salvo che non vi siano motivi per i quali il giudice possa ritenere te o la tua condizione abitativa, o ancora il tuo tenore di vita, inadeguati alla collocazione del bambino,dovresti essere certamente individuata come collocataria. Naturalmente, dovrai fare i conti con le conseguenze dell'affido condiviso, che non vuol dire solo dividere le spese, ma anche condividere tutte le scelte relative al bambino, nonchè rispettare i periodi e le modalità stabiliti dal giudice in cui il padre potrà stare con il piccolo. A parte il problema "affidamento", ci sono tutti gli altri aspetti legati alla separazione, primo tra tutti quello economico o delle eventuali responsabilità, per i quali, concordo con la precedente utente, va verificato il caso specifico con l'assistenza di un legale.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
separazione coniugale - comunicare col legale tramite pec?
info separazione giudiziale quando si ha a che fare con persone che cercano sempre lo scontro
come calcolare il danno per separazione con addebito
quote ereditarie con figlio naturale da relazione extraconiugale
abitazione della madre in caso separazione del figlio convivente
successione in regime di separazione dei beni e mancanza prole
informazioni su separazione e mantenimente
informazioni sulla separazione coniugale
separazione giudiziale
separazione: io casalinga, lui lavoratore, 2 figli come mi devo comportare?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading