Discussione: Delucidazioni su spese straordinarie ed ordinarie

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

veritas
Utente registrato
01/09/2010
10:20:28
Sono in affitto da un anno in un bilocale con regolare contratto.
Ultimamente sono sorti piccoli problemi.
Si è rotta la valvola di sfogo della caldaia.
Il proprietario di casa per sapere chi deve pagare queste spese si rivolge alla signora dell'agenzia che mi ha affittato la sua casa (sono amici).
Lei ha detto che dovevo pagare io perché non è all'interno del muro.
Secondo lei se il danno riguarda tutte le cose al di fuori del muro tocca a me, un guasto di un tubo interno toccherebbe a loro. E' così?
Ed il guasto all'interno del muro non toccherebbe al condominio?
La spesa di un gussto come la valvola di sfogo che non dipende da me, non dovrebbe spettare al proprietario proprio perché straordinaria? Non è una riparazione che si deve fare ordinariamente..
E ancora, secondo lui, se si dovesse rompere la lavatrice o lavastoviglie dovrei ripararla io.
Ho letto la scheda che avete messo sul forum, ma non dice niente a riguardo.
Aspetto una risposta e ringrazio anticipatamente

V



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
01/09/2010 13:34:02
Come avrai potuto leggere nella tabella, di norma le spese per la "riparazione" e mantenimento delle apparecchiature spetta al conduttore.

La spesa per la "sostituzione" degli impianti o apparecchi spetta al locatore.

Il condominio risponde solo per impianti "comuni", non quelli che servono il singolo appartamento anche se incassati nei muri.

Sembra di capire che il guasto (per usura?) della valvola in oggetto spetti al conduttore.
(resta il fatto che essendo tu in affitto solo da un anno, la valvola in oggetto non avrebbe dovuto rompersi "per usura", insomma, non hai ancora avuto il tempo di usurarla).

Rispondi


veritas

Utente semplice
2 interventi
01/09/2010 15:28:10
La sostituzione quindi spetterebbe a me solo se ho avuto il tempo materiale per usurarla tocca al locatore.
Questo tempo chi lo stabilisce? Ci sono degli articoli che regolano i contratti che mettono in chiaro questo punto (in modo da fare capire meglio al proprietario di casa come stanno le cose)?

Per quanto riguarda i condomini, per mia conoscenza so che di solito vengono fatte delle assicurazioni per questi danni interni (alle tubature ad esempio) quindi se dovesse capitare un danno di questo tipo sarebbe tutelato economicamente sia il locatore che il conduttore. E' esatto?

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
01/09/2010 19:36:18
Queste sono informazioni che puoi reperire solo in loco.

Come ti ho detto sopra, se la valvola in oggetto è "parte comune" (ne dubito) potrebbe intervenire l'assicurazione condominiale, altrimenti dovrà pensarci il privato.

Non esistono norme o leggi che entrano nel merito del consumo di una valvola, quando si stipula un contratto si cerca di mettere per iscritto anche piccole clausole (come questa) che di solito si ignorano .... poi si piange!.

A mio avviso, la spesa compete all'affittuario, infatti se leggi con attenzione la tabella di ripartizione (rileggila meglio!) troverai che le valvole delle apparecchiature di produzione dell'acqua calda, ecc. sono a carico del locatario:

http://www.condomini.altervista.org/RipartizioneProprInquil.htm

Sostituzione di apparecchiature o parti di esse per danno accidentale (valvole, pompe di circolazione, saracinesche, manometri, termometri) limitatamente al danno accidentale.
Riparazione di parti accessorie delle apparecchiature : valvole, pompe di circolazione, saracinesche, manometri, termometri ; avvolgimento elettrico pompe ..... Competenza Inquilino.

Rispondi


veritas

Utente semplice
2 interventi
03/09/2010 01:10:18
la valvola è stata sostituita non riparata.
tocca lo stesso a me?
ringrazio per il tempo speso e le risposte esaustive

V

Rispondi


claistron

Staff
10180 interventi
03/09/2010 08:50:12
La valvola, all'interno di un impianto, viene considerata "materiale di consumo", ritengo che il costo per la sostituzione debba essere imputato al conduttore. (salvo quanto ti ho detto sopra)

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese personali pulizie scale
spese individuali per recupero morosità
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
amministratore dimissionario - attività straordinarie
riparto spese per assicurazione fabbricato
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading