Discussione: Unità esterna condizionatore di fronte alla mia facciata

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Moznecniv
Utente registrato
21/07/2010
10:50:38
Buongiorno,
non ho trovato nello specifico nelle vecchie discussioni una situazione analoga alla mia.
Ecco il problema:
ho un appartamento la cui cucina, con finestra, volge su una corte interna. La facciata interna del mio palazzo, dunque, e prospicente la facciata di un altro condominio che volge anch'esso sulla medesima corta. Pertanto le facciate interne di entrambi i condomini danno su questa corte.
Premesso ciò, il dirimpettaio (del condominio di fronte) ha posizionato sotto la propria finestra l'unità esterna del proprio condizionatore. Questa quindi emette tutta l'aria calda e nella mia cucina e sui panni stesi (quest'ultimo è il problema minore). Il foro della sua finestra è sfalsato rispetto il mio di una manciata di centimetri più in basso.
Ora, ho letto l'art. 907 cc ma non so se questo si debba riferire solo ai condomini dell'altra palazzina o possa esser riferito anche alla mia. Ovvio è che di distanze verticali nel mio caso non si possa parlare, ma solo di orizzontali (la parte più sporgente del suo condizionatore dista poco meno di tre metri dalla mia finestra) o, forzando, anche di oblique in quanto ho un'altra finestra posta ortogonalmente rispetto alla sua e, su questo lato, la distanza più vicina è di circa 2 metri.
Per quanto riguarda i regolamenti comunali (sono nel centro storico di Trieste ed il mio palazzo è soggetto a vincoli) sono in attesa di una risposta dall'Ente.
Chiedo scusa del mio essere prolisso ma credo e spero di aver chiarito abbastanza la situazione.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10178 interventi
21/07/2010 12:51:17
Sai che ne abbiamo parlato spesso nel forum dove ho inserito anche precisi riferimenti normativi e giurisprudenziali.

Dopo aver considerato il "rispetto delle distanze":

http://www.condomini.altervista.org/distanze.htm

dovrai riferirti all'art. 844 del c.c.

Sarà però necessaria una perizia tecnica che dimostri l'immissione di rumori e fonti di calore nella tua proprietà.

Ricorda che non è necessario portare la controparte davanti al giudice in quanto è in vigore la norma che obbliga i contendenti alla "conciliazione obbligatoria", in questa fase preliminare potrai far valere i tuoi diritti.

Al "solito" link trovi tutto ciò che ti serve:

http://www.condomini.altervista.org/CondizionatoreRumoroso.htm

http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi


Moznecniv

Utente semplice
1 interventi
21/07/2010 14:53:40
Si quei link li avevo già letti, ma non ero sicuro che il 907 cc si potesse applicare in questo caso e, applicandolo, già di per se si evince la violazione del dirimpettaio in entrambe le misurazioni (orizzontale ed obliqua).
Per rafforzare il tutto credo di aver capito sia necessario applicare anche l'art 844.
L'unica cosa è che se l'altra parte fa riferimento o se il condizionatore può venir equiparato a canne fumarie allora le distanza sono di gran lunga inferiori (1,5 mt. e 0,75 cm in obliquo).
Ho appena avuto risposta che sul regolamento comunale non sono considerate distanze minime e che il posizionamento in facciata interna non è vietato; tra l'altro il recente Codicle Edilizia della Regione fvg, non impone più l'obbligo neppure di una D.I.A. per tale posizionamento.
Infine, la conciliazione obbligatoria non è applicabile da marzo del 2011?

Rispondi


claistron

Staff
10178 interventi
21/07/2010 20:00:51
Purtroppo la conciliazione obbligatoria diventerà effettiva nel 2011.

Come ti ho detto sopra, non ti resta che la perizia tecnica che dimostri le immissioni (nocive) ai sensi del 844, considera anche il "rumore" che in piena notte potrebbe superare i fatidici 3db rispetto al "rumore di fondo".

Rispondi


LUX-LUX

Utente semplice
1 interventi
29/03/2014 00:08:22
Buongiorno a tutti
io ho un problema un po particolare con le bocche di lupo e vorrei capire se per il mio caso ci sono delle norme.
Abito in una minipalazzina composta da solo 2 appartamenti: il mio al primo piano e quello del mio "vicino" al piano di sotto.
Nonostante io abiti al primo piano sono anche proprietario di una parte interrata, tipo taverna, la quale ha 2 bocche di lupo che sboccano ai bordi del giardino dell'inquilino del piano sottostante. Le grate sono in prossimità del muro perimetrale del suo appartamento.
Il problema è questo: l'inquilino ha posizionato il motore del suo climatizzatore subito accanto alla griglia di una delle mie bocche di lupo.
Il flusso d'aria del motore non è quindi diretto sulla griglia perchè, come detto, esso è posizionato lateralmente e il getto butta verso l'esterno. Però, essendo il motore così vicino, secondo me comunque quando sarà in funzione creerà un flusso d'aria con dei turbini che impediranno, o disturberanno fortemente, il naturale afflusso d'aria attraverso la mia bocca di lupo e verso la mia taverna.
Inoltre credo che anche il rumore sarà ben udibile in estate e probabilmente il motore farà anche ombra.
ho letto in qualche forum che le bocche di lupo sono considerate al pari delle finestre e che che quindi sarebbero soggette alle stesse tutele.
Vorrei sapere se siete a conoscenza del fatot che esista una normativa specifica o qualcosa di utile che regolamenti le distanze minime che bisogna osservare per posizionare qualcosa vicino ad una bocca. In alternativa c'è qualche norma che possa usare a mio favore per chiedere lo spostamento del motore?
Grazie molte per il supporto
Saluti

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
problemi causati dalla canna fumaria
sottrazione alla azione legale
obblighi dell'amministrazione a fronte di un cambiamento di destinazione d'uso
il costruttore non vuole mettere le infrastrutture per allaccio telecom
spese condominiali a fronte di un impianto fotovoltaico non attivo
installazione porte tagliafuoco
restituzione somme elargite dalla compagnia di assicurazione
informazioni da richiedere per verifica consumi dopo installazione ripartitori
ripartizione spese ballatoio e infiltrazioni
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading