Discussione: chi deve pagare le spese per una causa condominiale?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

antsala
Utente registrato
01/07/2010
11:34:28
Ciao,
sono nuovo del forum e ho visto che e fatto benessimo e le informazioni sono facilmente reperibili.
Vi vorrei esporre il mio problema.
In data 05/12/2007 acquisto un bilocale in un condominio composto da 25 condomini.Nel condominio poco tempo prima dell'acquisto e stato istallato un ascensore esterno (la proprieta dell'ascensore non e di tutti i condomini ma solo di una parte di essi circa una decina).Pochi giorni dopo l'acquisto dell'appartamento decido di prendere anche io una quota dell'ascensore per potervi usuffruire.Al momento del pagamento (quasi 10000euro)l'amministratore non mi comunica che sull'ascensore e in atto una causa da parte di una condomina nei confronti dei proprietari dell'ascensore perche la condomina afferma che l'ascensore e stato istallato troppo vicino alla sua finistra e questo gli crea ombra.
Circa 1 anno fa vengo a sapere quasi per caso della causa in corso e il condominio mi invia una lettera raccomandata dove mi invita a entrare nella causa ciò che io non faccio.In un assemblea viene deliberatoro che tutte le spese dell'ascensore vengano divise tra tutti i proprietari attuali e eventualmente futuri (in futuro ci potrebbero essere infatti altri condomini interessati all'acquisto di una quota).Nel frattempo la causa va avanti e ieri mi arriva con scadenza 1 luglio un mav da 1750 euro per il pagamento della mia quota relativa alle spese legali della causa.
Ora mi domando sono tenuto a pagare queste spese visto che non sono in causa e non conosco neanche come procede?
L'amministratore non era tenuto a avvisarmi della causa in corso quando ho acquistato la mia quota dell'ascensore?
E possibile che io debba pagare in una sola quota e in tempi strettissimi (il mav e arrivato l'altro ieri e scado il 1 di luglio) quanto gli altri condomini chiamati in causa hanno pagato nell'arco di 1 anno?
Come posso bloccare il passaggio in mora del mav?
Come mi devo comportare in tutta questa storia?
Grazie infinitamente per la risposta.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10144 interventi
01/07/2010 12:35:04
Più volte abbiamo parlato di questo argomento nel forum.

Il tuo caso, particolare, però presume che nel momento in cui hai accettato l'onere sull'ascensore, hai acquisito anche tutte le situazioni ad esso connesse.
Non puoi ora addurre a scusante l'ignoranza di fatti pregressi così importanti; sarebbe stato tuo dovere (buon padre di famiglia) accertarti prima su eventuali vincoli o cause pendenti sul bene in oggetto.

Appellarti all'art. 66 Attuazione del Codice Civile potrebbe non essere sufficiente.

Qui ti offro precisi riferimenti in materia, controlla che vi siano possibili aiuti alla tua personale situazione:

http://www.condomini.altervista.org/Ascensore.htm

http://www.condomini.altervista.org/DebitiVecchi.htm

Rispondi


antsala

Utente semplice
1 interventi
01/07/2010 19:36:25
il vecchi proprietario non c'entra nulla io ho acquistato la mia quota di ascensore direttamente dal condominio e mettiamo anche che ero tenuto a saperlo che c'era una causa in corso perche pero sono tenuto a pagare le spese legali di una causa dove non so neanche chi e l'avvocato e le decisioni vengono prese solo da chi e in causa?
grazie

Rispondi


claistron

Staff
10144 interventi
01/07/2010 21:26:57
Quando un condómino decide di acquisire una quota di un bene comune a cui in precedenza aveva rinunciato, si assume tutti gli oneri connessi allo stesso insorti fin dall'attivazione di questo bene comune (manutenzioni ordinarie e straordinarie necessarie per la conservazione del bene stesso, controlli periodici, ecc).

Nel costo da te sostenuto per l'acquisizione del diritto d'uso vi sono stati certamente compresi questi oneri (Cassazione).

Logicamente tra gli oneri connessi vi è anche la causa in corso per il mantenimento del bene stesso che la controparte vorrebbe fosse eliminato. (se la controparte vince, anche tu perdi il bene per il quale hai versato la quota spettante)

A mio avviso, le spese in oggetto ti competono, la giurisprudenza costante lo prevede e prevede esplicitamente anche questo caso.

L'amministratore ha quindi agito con regolarità assegnandoti la quota a te spettante per lo svolgimento della causa da te citata.

Se ritieni di non essere soggetto al pagamento, dovrai farti assistere da un "buon" avvocato, esperto nella materia, ma ti dico già: con poche possibilità di successo.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
problemi causati dalla canna fumaria
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
riparto spese per assicurazione fabbricato
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
ripartizione spese intervento tetto condominiale
tinteggiatura facciate spese straordinarie
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading