Discussione: Diritto di Passaggio o no

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

kiroceco
Utente registrato
16/03/2010
10:33:55
Buongiorno, vorrei chiedere una delucidazione.
Una tizia possiede un enorme caseggiato che fraziona e vende nel 1978 a più persone. Vende una prima quota a Tizio con atto totalmente privo di diritti di passaggio a terzi. La seconda quota viene venduta a Caio successivamente indicando illegittimamente un diritto di passaggio sul fondo di Tizio per raggiungere le cantine (accessibilissime anche da altre vie). Tizio, anche perchè amico di Caio, lascia che quest'ultimo passi nel suo giardino sino al 2002, anno nel quale vende la sua proprietà a me che chiudo il giardino impedendo il passaggio a Caio. Sono trascorsi ormai 8 anni, Caio, anche se ha tentato di opporsi, non ha mai iniziato azioni legali.
Oggi io vorrei vendere la casa ma vorrei chiarire la questione, in quanto, sulle mappe Catastali risulta indicato un passaggio a terzi. Come posso agire?



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10194 interventi
16/03/2010 12:20:32
Ti viene in aiuto l'art. 1073 e seguenti del Codice Civile.

Se vuoi regolarizzare l'estinzione della servitù, questa dovrà essere fatta valere con un ricorso davanti al giudice che valuterà le tue argomentazioni e deciderà in merito, sperando che non vi sia opposizione da parte del confinante; in questo caso la procedura può durare anni, con sensibili spese.



Rispondi


kiroceco

Utente semplice
1 interventi
17/03/2010 07:51:02
Grazie Claistron,
pensavo che visto che sono già trascorsi 8 anni dalla chiusura del cancello, regolarizzare il tutto fosse cosa più semplice e soprattutto meno onerosa. Quindi, se ho capito bene, anche se trascorrono ulteriori (12+8= 20anni) per estinguere la servitù dovrò comunque ricorrere al Giudice?

Rispondi


claistron

Staff
10194 interventi
17/03/2010 11:01:42
Le servitù non si estinguono automaticamente.

Puoi far attivare l'usucapione ventennale se il diritto di servitù non viene utilizzato per 20 anni, ma la procedura non è automatica, devi sempre ricorrere al giudice per far dichiarare estinta una sevitù.

Il tuo caso è particolare, avendo chiuso l'accesso e non essendo stata fatta opposizione entro un anno dalla conoscenza della variazione, il vicino ha poche (o nulle) probabilità di ottenere il ripristino.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
diritto di un condomine in assemblea
passaggio tubatura gas del vicino nell'immobile da acquistare
vendita autorimessa, garage. diritto di prelazione in condominio
servitu' di passaggio e art.1102
potatura siepe che ostruisce passaggio.
maggioranze per accettazione servitù di passaggio
problemi nel passaggio dariscaldamento centralizzato a d autonomo
parcheggio in una servitùdi passaggio per i servizi del condominio
servitù di passaggio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading